rotate-mobile
Digitalizzazione

In un mese quasi 600 sanzioni per patente dimenticata ma dal 2023 il documento diventerà digitale

Il progetto è stato annunciato nelle scorse settimane dall'ex ministro per l'Innovazione tecnologica e la transizione digitale Vittorio Colao. Ci sarà un Qrcode da conservare nel telefonino al posto del documento cartaceo

Una soluzione per gli smemorati che la patente la dimenticano sempre a casa o in ufficio. Dal 2023 il documento diventerà digitale e si potrà conservare nel proprio telefonino tramite un Qr code. 

I dati

Dimenticarsi la patente è più comune di quanto si creda. Per esempio, solo nel mese di luglio, sono state 554 le sanzioni applicate dalla Polizia stradale di Udine per "mancanza momentanea della patente di guida". Una media di quasi 18 multe al giorno. Guidare senza patente appresso, per essersi semplicemente dimenticati il documento, fa rischiare una multa compresa tra i 42 e i 173 euro. Ad aggiungersi alle sanzioni per mancanza del documento, nel mese di luglio, la Polstrada provinciale ha comminato anche 237 multe per guida con patente scaduta e 47 per guida senza patente perché mai conseguita, revocata, non rinnovata o non valida.

Dal 2023

Il progetto vede l’Italia come apripista per lo sviluppo della piattaforma digitale europea che dovrebbe essere pronta in un anno e mezzo massimo. Ma la digitalizzazione della patente di guida dovrebbe avvenire entro il 2023. Verrà rilasciata una nuova versione dell’app Io che permetta di archiviare in modo sicuro la patente. Così non sarà più necessario portarla fisicamente con sé. Ma nell'app si potranno conservare anche tutti gli altri documenti personali. In questo modo i controlli delle forze dell’ordine saranno facilitati  perché ci sarà un Qrcode che permetterà di incrociare le informazioni con la banca dati nazionale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In un mese quasi 600 sanzioni per patente dimenticata ma dal 2023 il documento diventerà digitale

UdineToday è in caricamento