rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
austria

Obbligo vaccinale da oggi in Austria, non senza polemiche

Per tutte le persone che hanno più di 18 anni scatta l'obbligo vaccinale in Austria: ecco come funziona la nuova legge

Da ieri, domenica 6 febbraio, in Austria è entrata in vigore l'obbligo generale di vaccinazione contro il Covid per chi ha più di 18 anni: si tratta del primo paese europeo ad adottare questa decisione. Nel mondo, ad aver reso obbligatorio il vaccino contro il Covid sono stati Tagikistan, Turkmenistan, Indonesia e Ecuador.

Austria

Il presidente austriaco Alexander Van der Bellen e il cancelliere federale Karl Nehammer hanno firmato venerdì la legge, che era stata precedentemente approvata - non senza polemiche e conseguenti manifestazioni della popolazione - dal Consiglio federale austriaco. Da ieri sono previste anche alcune modifiche alle restrizioni, che verranno allentate, per i non vaccinati e le non vaccinate. Le multe per chi non si vaccinerà possono arrivare fino a 3600 euro, anche se al momento non sono previsti controlli per permettere un periodo di transizione e assestamento. 

Le fasi

La legge prevede tre fasi per far rispettare l'obbligo sui vaccini. Nelle prima fase, ogni famiglia dovrà essere informata della nuova legge per posta entro il 15 marzo. Dopodiché (seconda fase) la polizia inizierà a monitorare lo stato di immunizzazione delle persone tramite controlli a campione e multe di 600 euro, che salgono fino a 3.600 euro in caso di inosservanza. Nella terza fase, coloro che non possono mostrare la prova della vaccinazione saranno automaticamente multati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Obbligo vaccinale da oggi in Austria, non senza polemiche

UdineToday è in caricamento