Nasce "I nostri diritti", Onlus a tutela delle vittime di reato

Da un mese opera a Udine l’associazione che si prefigge di fornire assistenza e tutela alle vittime di qualsiasi ipotesi di reato

Lo scopo è contribuire a trovare le migliori soluzioni al momento possibili per tentare di colmare il vuoto normativo legislativo italiano che determina lo sbilanciamento fra l’autore di un delitto e la vittima, nella prima fase delle indagini, dall’evento alla chiusura dell’istruttoria, così come disposto dall’art. 8 della direttiva 29/2012/UE, che prevede il diritto di accesso ai servizi di assistenza, riservati e gratuiti, alle vittime di reato, ai loro famigliari e agli operanti nell’interesse della vittima, prima, durante e per un congruo periodo di tempo dopo il procedimento penale.
La neonata associazione ha già avuto modo di dimostrare la sua competenza ed il pregio del suo fine istituzionale in questi giorni anche nell’efferato delitto di Crema.

"I nostri diritti Onlus" infatti, appreso dalla stampa che il corpo della sventurata Sabrina Beccalli poteva essere stato erroneamente smaltito come rifiuto - per essere stato scambiato per la carcassa di un cane - e che la famiglia a causa delle limitate disponibilità economiche non avrebbe potuto nominare adeguati consulenti per le citate garanzie di legge, ha messo a disposizione gratuitamente la professionalità di alcuni suoi membri (medici legali, avvocati, ingegneri, psicologi, investigatori) al fine di garantire in quel contradittorio la valutazione di ogni elemento d’indagine sinora raccolto, permettendo la costante e reale conoscenza dello svolgimento dell’indagine con l’apporto di ulteriori elementi di valutazione all’Autorità Giudiziaria.

"I nostri diritti Onlus" ha altresì contattato il Generale Luciano Garofano già membro di una Fondazione che condivide gli stessi scopi, ottenendo ampia disponibilità concretizzata con l’accettazione di un incarico professionale congiunto all’esperto del crimine Edi Sanson membro dell’Associazione"I nostri diritti Onlus" nell’ottica di collaborazione di massima assistenza alle vittime dello specifico gravissimo reato.
"I nostri diritti Onlus" ha inoltre recepito le esigenze della Giustizia Riparativa proponendo nell’ambito giudiziario proposte e progetti che hanno determinato la sottoscrizione di convenzioni con il Tribunale di Udine e realtà pubbliche e private.
Al fine di perseguire i suoi scopi e raccogliere i fondi necessari agli stessi, l’Associazione inoltre segue una serie di progetti finalizzati a offrire servizi di utilità pubblica e comune.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’associazione "I nostri diritti Onlus" promuove la sua attività e i progetti mediante il sito www.onlusets.com , la pagina facebook @INostriDiritti e l’indirizzo mail inostridiritti@onlusets.com

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Codroipo apre "Molo12", il ristorante di pesce di uno chef stellato

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Covid 19: quattordicenne ricoverato a Udine in Medicina d'urgenza

  • Covid: C'è una vittima ed è boom di contagi, in Fvg oggi sono 219 i nuovi positivi

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

  • Coronavirus, positivi alla Quiete, in ospedale a Palmanova, Udine e San Daniele

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento