Attualità

«Sui vaccini niente “concorsi a premi"». Il Pd contro gli sconti in montagna

Il capogruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia Diego Moretti contro la proposta di sconti in montagna a chi si vaccina a Tarvisio

Montagna a prezzi ridotti per chi si vaccina: la novità introdotta dall'assessore regionale al Turismo Sergio Bini non è piaciuta a tutti, anzi. «La campagna vaccinale deve essere portata avanti con criteri comuni: è necessario procedere con uniformità e non affidarsi a proposte bizzarre che riguardano singoli territori e che trasformano tale campagna di immunizzazione in una sorta di concorso a premi». Questo è quanto affermato dal capogruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia Diego Moretti, commentando la proposta della Giunta Fedriga di garantire a chi si vaccina a Tarvisio lo sconto su uno degli impianti di risalita gestiti da PromoTurismoFVG.

«È necessario massimizzare la copertura della popolazione, ma se a chi si vaccina a Tarvisio si offre uno sconto per gli impianti di risalita, secondo lo stesso principio in località balneari come Lignano e Grado si dovrebbero offrire agevolazioni simili. E continuando su questa linea, a chi riceve la dose in altri centri, dai quattro capoluoghi ad altri siti di interesse turistico o culturale della regione, si potrebbe promettere qualcosa», tuona Moretti. «Crediamo sia necessario, al di là di proposte bizzarre, proprio per una gestione più coerente possibile, fare leva su aspetti comuni e legati a questioni di salute pubblica e personale, non su una sorta di riffa in cui se ti vaccini vinci qualcosa».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Sui vaccini niente “concorsi a premi"». Il Pd contro gli sconti in montagna

UdineToday è in caricamento