menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fvg ancora giallo: la regione è a rischio moderato ma con alto rischio di progressione

Il monitoraggio dell'Iss concede per il momento un'altra settimana di zona gialla al Friuli Venezia Giulia: preoccupa però il tasso di occupazione delle Terapie intensive

Il monitoraggio settimanale dell'Istituto superiore di Sanità ha "regalato" un'altra settimana di zona gialla al Friuli Venezia Giulia: tutti i dati, a partire dall'indice Rt, sono in calo compreso quello relativo all'occupazione delle terapie intensive che però rimane ancora pericolosamente alto (sopra la "quota di sicurezza" del 30%). La notra regione è giudicata dunque a rischio moderato ma con un alto rischio di progressione proprio rispetto alla possibilità che le terapie intensive vadano in sofferenza. 

In Friuli Venezia Giulia l'indice Rt è a 0.98, sono 290 i nuovi casi registrati ieri, venerdì 12 febbraio, con 12 decessi. Il saldo ospedalizzati vede nelle terapie intensive -2 posti occupati e - 17 negli altri reparti. 

In Italia

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di venerdì 12 febbraio 2021 registra 13.908 contagi dall'analisi di 170972 tamponi molecolari (7.4% positivi) e 134647 test rapidi (0.86% positivi). 316 i decessi. 16.422 i pazienti dimessi o che hanno superato l'infezione da Sars-Cov-2. Negli ospedali si trovano 18.736 pazienti nei reparti non critici (-206 rispetto a ieri) mentre 2.095 persone necessitano del supporto della terapia intensiva, 31 in meno di ieri al netto di 153 nuovi ingressi.

Un'importante novità arriva però dal sequenziamento genetico dei tamponi positivi: come spiega l'Istituto superiore di sanità il 17.8% dei casi analizzati nell'indagine a campione di ministero Salute sono riconducibili alla variante inglese, molto più contagiosa e che secondo le proiezioni di Brusaferro (iss) in 5-6 settimane potrebbe sostituire il coronavirus del ceppo originario.

Cosa si può fare in zona gialla

Fino al 25 febbraio la zona gialla è rinforzata: pertanto restano sospesi gli spostamenti tra le regioni anche dello stesso colore. Possibile muoversi dalle 5 alle 22. Ristoranti e bar aperti fino alle 18 poi solo asporto o consegna a domicilio. Sarà possibile frequentare i musei ma non nei giorni festivi. Consentito spostarti in visita al massimo in due persone più gli under 14 ed eventuali persone disabili a carico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Chi può prenotare il vaccino? L'elenco completo delle categorie

Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento