Attualità

Tamponi gratuiti ai non vaccinati per accedere ai musei: la proposta

L'idea arriva da Stefano Salmè, di Io Amo Udine, per permettere a tutti di accedere ai musei cittadini

"Le affermazioni dell’assessore Fabrizio Cigolot in merito all’applicazione del Green Pass per accedere nei luoghi della cultura a Udine, sono disarmanti", così dichiara il segretario della lista civica Io Amo Udine, Stefano Salmè. "Siamo consapevoli che le norme richiamate sono nazionali e non spetta certamente all’amministrazione comunale discuterle, ma nemmeno il governo nazionale ha avuto l’ardire di rendere così esplicita la vera intenzione del certificato verde". A detta dell’assessore la sua vera natura non sarebbe sanitaria (come la legge Costituzionale esige) ma “deve indurre chi non si è ancora vaccinato a farlo presto per non rischiare di venire escluso dalla vita culturale e sociale. E come tale va accettata”.

Le critiche

Per il segretario della lista di estrema destra, "che i luoghi della cultura siano preclusi di fatto a chi, per diversi motivi, non è in possesso del Green Pass, grida vendetta per l’inconciliabilità assoluta tra “fare cultura” e discriminare”. Salmè è tranchant, e parla addirittura di umiliazioni. "Chi oggi accetta (quasi con entusiasmo) queste discriminazioni per forzare la campagna vaccinale, non deve però illudersi; anche se l’obiettivo vaccinale dovesse essere raggiunto, queste umiliazioni lasceranno un solco profondo nei cittadini che le avranno subite e questo si ritorcerà in futuro verso quei rappresentanti del popolo che hanno tradito il loro mandato elettorale". Il discorso, per Stefano Salmè, si sposta dunque su un piano squisitamente politico. "L’amministrazione comunale impegni uno stanziamento di risorse, utili a garantire test salivari per tutte le persone non vaccinate che vogliano abbeverarsi nei luoghi della cultura cittadina, in primis nel sistema bibliotecario. Immaginare che il sapere venga precluso a chi, per libera scelta, ha deciso di non aderire alla campagna vaccinale, rimanda a tempi bui che nessuno vorrebbe rivedere. La giunta accetti questa nostra proposta di buonsenso, che proviene, tra l’altro, da persone che hanno deciso di vaccinarsi ben prima del ricatto “green pass”. Se invece la giunta comunale insisterà nel promuovere la discriminazione tra cittadini, si prepari ad una dura contestazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi gratuiti ai non vaccinati per accedere ai musei: la proposta

UdineToday è in caricamento