Attualità

“Bene apertura di Fedriga su green pass alla francese”

I consiglieri regionali dei Cittadini, Tiziano Centis e Simona Liguori, favorevoli all'apertura di Fedriga sui green pass obbligatori per locali ed eventi

Il caso francese, dove Macron ha comunicato che solo chi è dotato di green pass può entrare nei ristoranti, bar e partecipare agli eventi, fa ancora discutere. E se in Francia, dopo il discorso del presidente, c'è stato un boom di richieste con un milione di persone che si sono prenotate per il vaccino, in Italia la pubblica opinione si è spaccata in due. A quanto pare, però, ad essere favorevole a questo tipo di decisione è il governatore del Fvg Massimiliano Fedriga, almeno da come si evince da una nota stampa dei Cittadini. 

"L'apertura di Fedriga alla possibilità di sfruttare il Green pass come deciso da Macron può essere utile, se supportata da atti concreti e coerenti, sia in Regione sia in Conferenza delle Regioni". Lo scrivono, in una nota, i consiglieri regionali dei Cittadini, Tiziano Centis e Simona Liguori. "L'impennata delle vaccinazioni in Francia, dopo quella scelta, ci dà un segnale rilevante. Confidiamo che le posizioni di Salvini per una volta non condizionino l'autonomia dell'istituzione. I Cittadini sono favorevoli ad aprire un confronto, operativo e urgente, sull'utilizzo del Green pass". Liguori e Centis leggono in questo modo le dichiarazioni di Fedriga sulla possibilità di seguire l'esempio francese sull'obbligatorietà del documento, che viene rilasciato dopo il completamento del ciclo vaccinale, a fronte della guarigione dal Covid oppure di un tampone negativo, per andare su treni e aerei, al ristorante, ad eventi con molte persone. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Bene apertura di Fedriga su green pass alla francese”

UdineToday è in caricamento