Attualità

Apertura scuole d'estate: "un progetto con evidenti limiti di realizzazione"

In Friuli Venezia Giulia c'è carenza di personale e molti contratti sono in scadenza. La denuncia dell segretario regionale UIL Scuola Fvg, Ugo Previti

“L’apertura delle scuole a luglio e agosto è improponibile vista la mole di lavoro da fare. Sono 32.216 le domande presentate in regione per accedere alle graduatorie di terza fascia del personale Ata, valide per il triennio 2021/2023. Per le segreterie si tratta di un carico di lavoro non indifferente che dovrà essere portato a termine con il personale ridotto all’osso" afferma il segretario regionale UIL Scuola Fvg Ugo Previti. "Pensiamo a organizzare bene la scuola e a partire a settembre con tutto il personale. Riduciamo il numero degli alunni per classe: basta con le classi pollaio, aumentiamo gli organici. La scuola ha bisogno di progettualità vera e non di slogan".

Domande ATA: il doppio rispetto a tre anni fa

In regione il maggior numero di domande è stato presentato in provincia di Udine, con 12.928 istanze presentate. Seguono Pordenone (8.885), Trieste (6.142) e Gorizia (4.261). In molti hanno compilato la domanda per essere inseriti in graduatoria in più profili. I più “gettonati” sono stati quelli di assistente amministrativo e collaboratore scolastico. Un fenomeno che il segretario legge come un segnale della crisi del lavoro: "Anche nella nostra Regione la crisi è molto forte. La gente ha bisogno di lavorare e si sta riversando sulle domande per il personale Ata. Un problema sociale che dovrebbe essere affrontato a tutti i livelli”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apertura scuole d'estate: "un progetto con evidenti limiti di realizzazione"

UdineToday è in caricamento