rotate-mobile
modulistica

Viaggi dall'estero: addio al Passenger Locator Form

L'ingresso in Italia sarà consentito presentando la certificazione verde Covid-19 (certificato di vaccinazione, certificato di guarigione o test)

In seguito all’ordinanza del Ministero della salute sono prorogate, fino al 31 maggio 2022, le misure previste dall’ordinanza del 22 febbraio 2022, ad eccezione del PLF - Passenger Locator Form - che non è più necessario compilare ai fini dell’ingresso in territorio italiano. In particolare, l’ingresso sul territorio nazionale è consentito solo presentando una delle certificazioni verdi covid-19: da vaccinazione (durata 270 gg in caso di ciclo primario, senza limiti temporali con dosi ulteriori), da guarigione (durata 180 gg) oppure da tampone (72 ore prima se molecolare, 48 ore prima se antigenico).
In caso di mancata presentazione della certificazione verde è comunque possibile entrare in Italia, a condizione di: comunicare il proprio ingresso al Dipartimento di prevenzione della ASL competente, sottoporsi ad isolamento fiduciario di 5 giorni, effettuare un test molecolare o antigenico al termine di suddetto periodo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viaggi dall'estero: addio al Passenger Locator Form

UdineToday è in caricamento