rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
nuove regole

Nuove regole contro il covid: cosa cambia in Italia da oggi

Il provvedimento approvato ieri in Consiglio dei ministri ritocca la durata del certificato verde, chiude le discoteche (fino al 31 gennaio) e stabilisce regole più rigide per entrare nelle Rsa

Verrà chiamato "mega green pass" per distinguerlo dal "green pass base" nonché dal "super green pass" o "green pass rafforzato". Si tratta di una delle novità introdotte dall'ultimo decreto del governo per contenere i contagi da variante Omicron approvato ieri, venerdì 24 dicembre, in Consiglio dei ministri. 

Il provvedimento, si legge sul sito di Palazzo Chigi, prevede tra le altre cose che si possa far visita "alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice solo ai soggetti muniti di green pass rafforzato e tampone negativo oppure vaccinazione con terza dose".

Come si ottiene

Per ottenere il "mega green pass" ed entrare nelle residenze per anziani bisogna aver fatto anche la dose di richiamo o, in alternativa, avere il "super green pass" (a cui hanno diritto solo i vaccinati) più un tampone negativo. Per ora comunque il "mega green pass" servirà solo per entrare nelle Rsa. Secondo indiscrezioni la stessa misura potrebbe essere prevista alla riapertura delle discoteche e dei locali notturni dopo il 31 gennaio 2022, ma su questo punto non c'è nulla di certo. 

Cosa si può fare

Il "super green pass" è il certificato verde che si ottiene con la vaccinazione (due dosi o monodose J&J)
Per il "mega green pass" sono invece necessarie tre dosi di vaccino, o il "super green pass" (le due dosi o il monodose J&J) più il tampone. 

La durata 

Con il nuovo decreto è stato inoltre stabilito che dal 1° febbraio la durata del green pass vaccinale, ovvero del "super green pass" sarà ridotta da 9 a 6 mesi e che "con ordinanza del ministro della salute, il periodo minimo per la somministrazione della terza dose sarà ridotto da 5 a 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario". Dal momento che la maggior parte degli italiani si è immunizzata con due dosi entro l'estate, a febbraio per molti il green pass sarà in scadenza (o già scaduto). Conti alla mano, circa 15 milioni di persone avranno solo 38 giorni di tempo per fare la terza dose e salvare il proprio green pass vaccinale. 

Le altre misure del "decreto Natale"

Il "decreto Natale" approvato ieri in Consiglio del ministri prevede diverse altre misure per tentare di arginare i contagi da variante Omicron. In basso un riassunto delle principali novità.

  • Obbligo di mascherina all'aperto anche in zona bianca;
  • Obbligo di mascherine Fffp2 su tutti i mezzi di trasporto pubblici;
  • Obbligo di mascherine Ffp2 in occasione di spettacoli aperti al pubblico che si svolgono all’aperto e al chiuso in teatri, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento e musica dal vivo nonché per gli eventi e le competizioni sportivi che si svolgono al chiuso o all’aperto;
  • Sale da ballo e discoteche chiuse fino al 31 gennaio;
  • Divieto di feste e concerti "che implichino assembramenti in spazi all'aperto" fino al 31 gennaio;
  • Super green pass necessario anche per poter consumare al bancone del bar;

Inoltre con il nuovo decreto il "green pass rafforzato" o "super green pass" sarà esteso a:

  • piscine, palestre e sport di squadra al chiuso;
  • musei e mostre;
  • centri benessere al chiuso;
  • centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche);
  • parchi tematici e di divertimento;
  • centri culturali, centri sociali e ricreativi, sempre al chiuso (esclusi i centri educativi per l'infanzia);
  • sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove regole contro il covid: cosa cambia in Italia da oggi

UdineToday è in caricamento