Attualità

La Croazia torna arancione: s'innalzano i contagi lungo l'Adriatico

La costa croata non è più zona verde Covid: nella mappa dell'ultimo rilevamento del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie appare colorato di arancione tutto il territorio che si affaccia sull'Adriatico, segnalando così un innalzamento della diffusione del virus

La costa croata non è più zona verde Covid: il dato emerge dall'ultimo monitoraggio del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, nella cui mappa la Croazia appare colorata di arancione segnalando così un innalzamento della diffusione del virus. Slovenia e Italia restano invece in zona verde. 

Le mappe

Le mappe sono pubblicate dall'ECDC ogni giovedì a sostegno della raccomandazione del Consiglio su un approccio coordinato alla restrizione della libera circolazione in risposta alla pandemia di COVID-19, adottata dagli Stati membri dell'UE il 13 ottobre 2020 e modificata il 28 gennaio 2021 e 14 giugno 2021. Le mappe si basano sui dati comunicati dagli Stati membri dell'UE al database del Sistema di sorveglianza europeo (TESSy) entro le 23:59 di ogni martedì.

Le aree sono contrassegnate con i seguenti colori:

Verde:
se il tasso di notifica a 14 giorni è inferiore a 50 e il tasso di positività al test è inferiore al 4%; o se il tasso di notifica a 14 giorni è inferiore a 75 e il tasso di positività al test inferiore all'1%
Arancione:
se il tasso di notifica a 14 giorni è inferiore a 50 e il tasso di positività al test è pari o superiore al 4%; o il tasso di notifica a 14 giorni è pari o superiore a 50 e inferiore a 75 e il tasso di positività al test è pari o superiore all'1%; o il tasso di notifica a 14 giorni è compreso tra 75 e 200 e il tasso di positività al test è inferiore al 4%
Rosso:
se il tasso di notifica cumulativo di casi COVID-19 di 14 giorni varia da 75 a 200 e il tasso di positività al test per l'infezione da COVID-19 è del 4% o più, o se il tasso di notifica cumulativo dei casi COVID-19 di 14 giorni è superiore a 200 ma inferiore a 500
Rosso scuro:
se il tasso di notifica cumulativo dei casi COVID-19 di 14 giorni è 500 o più
Grigio:
se le informazioni sono insufficienti o se il tasso di test è inferiore a 300 casi per 100.000

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Croazia torna arancione: s'innalzano i contagi lungo l'Adriatico

UdineToday è in caricamento