Coronavirus, Riccardi: «Sarà una settimana decisiva»

«Confrontando l'andamento reale della curva dei casi con il modello predisposto con l'equipe del professor Barbone potremo capire se la dotazione delle nostre strutture reggerà»

Riccardo Riccardi

«Questa sarà una settimana decisiva, perché confrontando l'andamento reale della curva dei casi con il modello predisposto con l'equipe del professor Barbone potremo capire se la dotazione delle nostre strutture reggerà». Lo ha dichiarato il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi, nel corso della videoconferenza di ieri con le rappresentanze sindacali dei medici ospedalieri. Riccardi ha concordato con i medici sulla necessità di dotare il personale di mascherine di protezione, ma ha chiarito che, nonostante il lavoro fatto immediatamente dalla Regione a inizio emergenza, il reperimento resta una questione aperta.

I problemi

«Purtroppo l'Italia oggi è ostaggio per scelte sbagliate di delocalizzazione della produzione fatte nel passato. Il reperimento di respiratori – ha spiegato Riccardi – per poter ampliare il numero di posti in terapia intensiva oltre che quello di dispositivi di protezione individuale da consegnare in primis agli operatori sanitari, la riorganizzazione ospedaliera e quella territoriale, la logistica per dare alloggio ai nuovi infermieri e operatori, sono i problemi cogenti che stanno occupando tutte le ore di queste giornate».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Mille ordini a settimana: nessuno ferma più i friulani del delivery esotico

  • L'omino Michelin sorride ai ristoranti friulani, ecco le stelle 2021 della famosa Guida

  • Vaccino anti Covid-19, ecco il piano del Friuli Venezia Giulia

  • Dati in miglioramento: oggi la decisione del governo sul nuovo colore del Fvg

  • Nuovo record di contagi in FVG, oggi 1432 nuovi positivi e 25 morti

Torna su
UdineToday è in caricamento