menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, quattro nuovi casi positivi: arrivano tutti dai Balcani

L'assessore Riccardi: "Sono tutti casi in isolamento e riconducibili a provenienze da quell'area. I dipartimenti di prevenzione proseguono le attività di ricostruzione dei contatti avuti"

"Abbiamo registrato quattro nuovi casi, asintomatici, a Trieste e Pordenone. Tutti in isolamento e riconducibili a provenienze dell’area balcanica. I dipartimenti di prevenzione proseguono le attività di ricostruzione dei contatti avuti". L'annuncio è dell'assessore alla sanità e vice presidente della Regione, Riccardo Riccardi. La comunicazione è stata effettuata tramite i suoi profili social. Si confermano quindi i timori espressi nei giorni scorsi dal presidente Massimiliano Fedriga in relazione a quanto sta accadendo nell'area a Est del Friuli Venezia Giulia.

Il bilancio

Le persone attualmente positive al Coronavirus in Friuli Venezia Giulia (equivalenti alla somma degli ospedalizzati, dei clinicamente guariti e degli isolamenti domiciliari) sono 113, uno più di ieri. Nessun paziente è in cura in terapia intensiva, mentre i ricoverati in altri reparti sono 8. Non sono stati registrati nuovi decessi (345 in totale). Oggi sono stati rilevati 4 nuovi casi di Covid-19, quindi analizzando i dati complessivi dall'inizio dell'epidemia le persone risultate positive al virus salgono 3.331: 1.402 a Trieste (più uno), 1001 a Udine, 710 a Pordenone (più tre) e 218 a Gorizia. I totalmente guariti ammontano a 2.873, i clinicamente guariti sono 31 e le persone in isolamento domiciliare 74. I deceduti sono 196 a Trieste, 75 a Udine, 68 a Pordenone e 6 a Gorizia.

Scontri a Belgrado

Nel frattempo in Serbia, a causa delle nuove restrizioni imposte dall'Esecutivo, la situazione è molto tesa. A Belgrado, nella notte, c'è stata guerriglia urbana fra dimostranti antigovernativi e polizia nei dintorni del Parlamento. Le proteste hanno avuto inizio poco dopo la conferenza stampa nella quale il presidente Aleksandar Vucic ha annunciato le misure imposte per contenere una rinnovata ondata di contagi e decessi per il coronavirus: il coprifuoco per tutto il prossimo fine settimana e il divieto di raduno con più di cinque persone al chiuso e all'aperto. La manifestazione si è trasformata in una protesta violenta contro il governo e il presidente, accusati di cattiva gestione dell'emergenza sanitaria e di proseguire con una politica autoritaria e di controllo sui mezzi di informazione. A tarda notte la piazza si è placata ma resta tensione intorno agli edifici istituzionali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, quasi 700 contagi e 26 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento