Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità

Montagna, la Carnia vuole essere protagonista in Europa

"Carnia terra competitiva in Europa", un progetto ambizioso che mette insieme pubblico, privato, terzo settore e cittadini

Carnia

Come costruire la Carnia del futuro? A questa domanda risponde il progetto Carnia 2030 “Carnia terra competitiva in Europa”, ideato dalla Comunità di montagna della Carnia. Un'iniziativa ambiziosa che punta a far lavorare in sinergia settore pubblico, privato e terzo settore. Un progetto che non resti solo sulla carta ma sia in grado di mettersi al servizio del territorio valorizzando le potenzialità del della Carnia: l'ambiente, l'economia, la storia e la cultura.  Senza dimenticare il capitale umano e sociale.

"Mettere assieme sindaci, imprese, lavoratori, associazioni e cittadini che si rivolgono all'Europa, allo Stato, alla Regione per presentare i loro obiettivi è qualcosa di veramente importante - ha commentato l'assessore regionale al turismo Sergio Emidio Bini - e avrà una potenza straordinaria perché è un evento mai successo prima: la Carnia ha referenti stimati, dispone di un capitale d'eccellenza, ma ciò che le è mancato finora - sottolinea l'assessore - è la consapevolezza di questa forza e una condivisione degli obiettivi, ovvero esattamente quello che state dimostrando con questo progetto." 

Sviluppo del progetto

Ci saranno 15 tavoli di discussione, con 20 partecipanti ciascuno. Per un totale di 300 persone tra amministratori, rappresentanti delle associazioni di categoria, imprenditori, appartenenti al mondo dell’associazionismo o cittadini.  Finanziati da PrimaCassa Credito Cooperativo FVG, questi tavoli si svolgeranno nel mese di giugno e saranno coordinati da Cramars, cooperativa per lo sviluppo sociale. Molteplici le tematiche previste: politiche giovanili e per la famiglia, cultura e reti associative, paesaggio, turismo, sport e tempo libero, economia agro silvo-pastorale, infrastrutture fisiche e digitali, acqua ed energia, legno ed energie rinnovabili, imprese, ricerca e innovazione, lavoro e formazione, salute e assistenza, scuola e istruzione, servizi pubblici locali e di prossimità. Con l’aiuto di Mosaic Design, una app digitale in grado di facilitare i processi di decision making, verranno raccolte le idee e riassunte in strategie coerente e applicabili. Per concludere il processo, infatti, verrà isitituito un ultimo tavolo di discussione a cui parteciperanno i sindaci dei 28 comuni della Carnia, che avranno il compito selezionare le idee più appropriate e redigere un Piano Territoriale di Sviluppo nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Obiettivo

L'obiettivo finale del progetto Carnia 2030 è generare competitività e opportunità al sistema Carnia, invogliando i cittadini a vivere e lavorare in Carnia e aiutando le imprese con un piano strategico di sviluppo che possa privilegiarle nelle graduatorie di finanziamento europeo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montagna, la Carnia vuole essere protagonista in Europa

UdineToday è in caricamento