Coronavirus, c'è la birra solidale: se la compri doni a chi è impegnato nell'emergenza

Per ogni acquisto del nuovo prodotto di Forum Iulii parte dei ricavati saranno donati in beneficenza a sostegno della Protezione Cividale e dell'ospedale di Udine

Il birrificio artigianale di Cividale del Friuli "Forum Iulii" ha creato la birra #AndràTuttoBene a sostegno della Protezione Civile e dell'ospedale di Udine. Per ogni acquisto, infatti, parte dei ricavati saranno donati in beneficenza.

La birra

Si tratta di una birra artigianale che potrà essere acquistata in tre versioni: Chiara, birra bionda a bassa fermentazione d’ispirazione tedesca; Ambrata, alta fermentazione dalla gradazione alcolica contenuta ma dai profumi esplosivi, e Scura, ad alta fermentazione di stile inglese ma reinterpretata in stile americano. Per ogni acquisto di una confezione da 12 birre da 33 cl (al costo di 30 euro), l'azienda di Cividale donerà 5 euro per l'emergenza.

Come acquistare

Le casse sono acquistabili online sul sito www.andratuttobenebirra.it, spedite comodamente a casa nel massimo rispetto delle condizioni igienico sanitarie e potranno essere composte con 4 bottiglie per ciascuna referenza.

La titolare

“Questo progetto ha una duplice valenza per noi – commenta Samira Dorbolò, titolare del birrificioda un lato aiutare chi sta lavorando e si sta sacrificando in prima linea per la salute di tutti noi, dall’altro sostenere la nostra produzione, il lavoro dei nostri dipendenti e la filiera agricola del territorio che ci permette di produrre una birra artigianale con ingredienti di prima qualità, provenienti in gran parte dalla nostra attività agricola e che già inizia a sentire il contraccolpo economico dell’emergenza”.

La solidarietà

Sull’etichetta creata ad hoc c’è il disegno dell’arcobaleno, simbolo di queste settimane e dell’impegno di ogni italiano a rispettare le nuove regole e le limitazioni per ridurre il contagio sentendosi però vicini e solidali. “È un messaggio di speranza che vogliamo contribuire a veicolare attraverso il nostro prodotto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il birrificio

Forum Iulii di Cividale è un birrificio agricolo, per cui l'orzo usato come materia prima per la produzione della birra, è coltivato direttamente dall'azienda, che ha avviato un processo di conversione biologica delle proprie colture. Il Birrificio commercia i propri prodotti in Italia e all’estero attraverso il marchio Grana40, la cui denominazione deriva dalla carta abrasiva utilizzata in falegnameria per levigare, sgrossare e pulire superfici: “è un omaggio al territorio che ci ospita, inserito nel distretto industriale denominato “Triangolo della Sedia”, punto di riferimento mondiale nella produzione di sedie”. La sede del birrificio, infatti, si trova all’interno di una vecchia falegnameria completamente ristrutturata che accoglie l’impianto di produzione, gli uffici e la sala degustazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ristorante non vuole chiudere e garantisce posti letto a prezzi stracciati

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Coronavirus, 334 contagi e tre morti: c'è anche una donna di 41 anni

  • Coronavirus, positivi alla Quiete, in ospedale a Palmanova, Udine e San Daniele

  • Fedriga e l'allarme Dpcm: "Spariranno migliaia di attività economiche"

  • Caffè, brioche, aperitivo e pizza tutto sullo stesso tavolo: la singolare protesta di un ristoratore udinese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento