Coronavirus: più di 800 contagi e 26 decessi

Nel settore delle residenze per anziani sono stati rilevati 13 casi di positività tra le persone ospitate nelle strutture regionali, mentre gli operatori sanitari risultati contagiati all'interno delle stesse strutture sono in totale 21

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 829 nuovi contagi (il 7,86 per cento dei 10.551 tamponi eseguiti) e 26 decessi da Covid-19 (più 13), ai quali se ne aggiungono altri 16  avvenuti a domicilio fra il 19 ottobre e il 9 dicembre e altri 10 nel periodo tra l'11 e il 13 dicembre. Scendono a 56 i pazienti in cura in terapia intensiva e diminuiscono anche i ricoverati in altri reparti, che oggi risultano essere 654. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.

Positivi

Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 41.320, di cui: 8.987 a Trieste, 18.367 a Udine, 8571 a Pordenone e 4.886 a Gorizia, alle quali si aggiungono 509 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione risultano essere 14.524. I decessi complessivamente ammontano a 1.299, con la seguente suddivisione territoriale: 405 a Trieste, 545 a Udine (+17), 268 a Pordenone e 81 a Gorizia. I totalmente guariti sono 25.497, i clinicamente guariti 585 e le persone in isolamento 13.229.

Approfondimenti

Nel dettaglio dei dati odierni sul Covid-19 in Friuli Venezia Giulia, nel settore delle residenze per anziani sono stati rilevati 13 casi di positività tra le persone ospitate nelle strutture regionali, mentre gli operatori sanitari risultati contagiati all'interno delle stesse strutture sono in totale 21. Sul fronte del Sistema sanitario regionale (Ssr) da registrare nell'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale le positività al Covid di dieci infermieri, tre medici e cinque Oss; nell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina di quattro infermieri e un Oss e un amministrativo; nell'Azienda sanitaria Friuli Occidentale di due infermieri e un Oss; al Cro di Aviano di un ausiliario, un amministrativo e due Oss.

Spitaleri: "In Fvg numeri impressionanti chiedono scelte"

“I numeri dei contagi e purtroppo dei morti sono ancora impressionanti e richiedono scelte e azioni, non solo raccomandazioni. Speriamo anche finisca al più presto la drammatica e grottesca serie dei 'decessi pregressi' che punteggia i comunicati dell'assessore alla Sanità”. E' il commento del membro della commissione Paritetica Stato-Regione Fvg Salvatore Spitaleri ai dati sui contagi e sui decessi in regione comunicati oggi. Per Spitaleri “la responsabilità di una regione che vuole essere davvero autonoma, particolarmente in sanità, non rimanda ad altri scelte e percorsi a tutela della salute dei propri cittadini. Non si rimpallano decisioni al 'governo di Roma', come lo ha definito il sindaco Fontanini, né ci si gloria di posizioni in classifica, come ha fatto il sindaco Dipiazza, quando la propria città tocca il record di mortalità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • La "nuova era" finisce presto, stop alla produzione della birra friulana Dormisch

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • Casa completamente a fuoco in zona Udine Nord

Torna su
UdineToday è in caricamento