rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Raccolta cibo / Centro / Piazza Antonio Belloni

A Udine scatta la solidarietà anche per gli animali dei rifugiati

Sabato mattina 5 marzo in piazzetta Belloni il primo appuntamento organizzato dal Comune di Udine attraverso l'ufficio di Anagrafe canina. Servono cibo, ma anche ciotole e guinzagli

Appuntamento nella mattinata di sabato 5 marzo dalle ore 9.30 alle ore 12 in piazzetta Antonio Belloni a Udine per una raccolta di cibo e altri beni per gli animali domestici che i rifugiati sono riusciti a portare con sé nella loro fuga dall'Ucraina. Beni che potranno anche aiutare gli animali che sono purtroppo rimasti nel Paese martoriato dalla guerra. Il Comune di Udine attraverso l'Anagrafe canina predisporrà un banchetto dove si potranno portare cibo, ciotole, guinzagli e tutto ciò che potrebbe servire per aiutare gli animali che i loro padroni si sono rifiutati di abbandonare e sono riusciti a portare in salvo con loro. E lancia un appello ai cittadini perché possano contribuire con la loro generosità a questa iniziativa.

Questi beni verranno poi donati ad associazioni locali e realtà del territorio che si sono già attivate per aiutare gli animali dei rifugiati. Questi enti provvederanno alla distribuzione sia qui in regione sia ai confini del conflitto dove ce ne fosse bisogno. La raccolta comunque proseguirà anche presso la sede dell'Anagrafe canina in via Stringher 12. Tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 11 alle ore 12 e quindici.ma anche nei pomeriggi di lunedì e giovedì dalle 15 e un quarto fino alle 16 e 45. 

Sono molti gli ucraini che sono scappati dalle bombe portandosi via quanto hanno di più caro, compresi cani e gatti. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha diramato una circolare nella quale ha autorizzato l’ingresso in Italia anche a cani o gatti sprovvisti di passaporto europeo (Pet Passport) e di documentazione sanitaria in deroga al Regolamento Europeo 576/2013. Il governo italiano si è così allineato a quanto deciso da molti Paesi confinanti con l’Ucraina che in questi giorni stanno accogliendo decine di migliaia di persone in fuga dalla loro terra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Udine scatta la solidarietà anche per gli animali dei rifugiati

UdineToday è in caricamento