L'Udinese delusa dalla rimonta operata dal Napoli. La cronaca

Fa sognare l'Udinese, che per più di un'ora è terza da sola. In cinque minuti il Napoli recupera grazie a due gol dell'ottimo Cavani. La prestazione degli azzurri è però macchiata da più di qualche dubbio sulla bonta del direttore di gara Rocchi

L'espulsione di Fabbrini ha condizionato il match tra friulani e partenopei

Due squadre deluse dall'esclusione in Coppa e che devono fare i conti con stanchezza e infortuni. Sono Udinese e Napoli che si incontrano questa sera in una sfida che ha il sapore della Champions visto che entrambe le squadre sono terze a pari merito con 46 punti. Finisce 2 a 2 con l'Udinese che si fa recuperare le due reti

Al sesto Zuniga fa filtrare un pallone pericoloso per Cavani al centro esce in tempo Handanovic che recupera con le mani.
Di nuovo in velocità un minuto dopo il Napoli cerca Cavani in profondità. Domizzi però è attento e anticipa il Matador mettendo in angolo. Sul corner sempre Cavani gira di testa sul primo palo ma la sua spizzata è di poco fuori.
Occasionissima per Cavani al decimo che in contropiede riceve a metà del campo si fa 50 metri e con il sinistro tenta di incrociare il tiro senza trovare la porta.
Dopo due minuti Dzemaili prova il tiro da fuori ma è attento Handanovic.

Pasquale si sente ispirato al 14esimo quando dopo averi ricevuto da Asamoah scarica il sinistro che non finisce nello specchio solo a causa di una deviazione di testa di Cannavaro.

Sempre pericoloso il Napoli in contropiede si fa inventore Cavani poi Dzemaili allarga a destra per Inler, Pereyra però intercetta e consente una facile presa al portiere sloveno.

Al 23esimo Pinzi al volo tira una bomba nello specchio ma davanti a De Sanctis Zuniga riesce a intercettare la sfera.

Dopo due minuti arriva l'ammonizione per Coda che stende Cavani al limite dell'area. La punizione di Dzemaili fortunatamente si spegne potente.

Subito dopo arriva la rete di Pinzi che vale l'1 a 0. Di Natale sulla tre quarti lavora un buon pallone servendo poi Fabbrini che è abile a rialzarsi dopo un fallo subito e a crossare al centro rasoterra invitando l'accorrente Pinzi al tap-in.

Occasionissima per l'Udinese al 32esimo Di Natale spalle alla porta di esterno suggerisce a Fabbrini largo a sinistra che si accentra entrando in area cerca poi il secondo palo ignorando il compagno di reparto.
Si chiude llora l'Udinese Gargano al 38esimo prova la conclusione dai 30 metri Handanovic respinge senza trattenere ma è pronto Danilo a dare supporto all'estremo difensore.

Dzemaili al 41esimo scalda ancora le mani ad Handanovic dopo un gioco a tre lo svizzero calcia dall'angolo sinistro dell'area ma Handanovic è pronto sul primo palo.

Non cambia niente nelle due formazioni al rientro in campo.
Al quinto Cavani di prima calcia alle stelle.

Nonostante un avvio sprint del Napoli l'Udinese trova il secondo gol grazie ancora ad un inesauribile Pinzi ceh prima dribbla due uomini, supera Inler si accentra al limite dell'area allarga per Pasquale per poi ricevere di nuovo in velocità. Colpo di testa secco che si infrange sul palo, sulla respinta Totò Di Natale ribatte a rete e nulla può De Sanctis che si trascina la sfera dietro la linea di porta.

Subito dopo ancora Pinzi fallisce un gol in scivolata dopo una sgroppata di Pasquale sulla sinistra che travolge Zuniga.

Al 14esimo Fabbrini si prende il secondo giallo, assolutamente fuori luogo visto che Campagnaro crolla da solo a metà campo.

Udinese in dieci e Mazzarri che inserisce Vargas al posto di Britos.  

Al 20esimo ci prova ripetutamente il Napoli che affolla l'area bianconera. Prima Cavani cerca un improbabile colpo di tacco poi Inler scarica il destro senza trovare buona sorte.

Al28esimo però l'episodio clou del secondo tempo: Domizzi causa un rigore con un fallo di mano mentre salta vicino a Cannavaro. La manod el difensore romano si frappone proprio fra la testa dell'avversario e la sfera. Rocchi non ha esitazioni nonostante le proteste dei friulani.

Continua però la fila di interventi positivi di Handanovic che neutralizza il penalty centrale del Matador Cavani. In seguito al rigore sbagliato arriva l'espulsione di Guidolin che avevaprotestato vibrantemente con il quarto uomo per il rigore assegnato al Napoli.

Soffre l'Udinese che si chiude in difesa e protegge il risultato.

Si fa perdonare Cavani che su una punizione al 35esimo gela Handanovic e tutto il Friuli. Meravigliosa l'esecuzione del Matador che supera la barriera e si infila alla sinistra del portiere. Napoli che accorcia le distanze e che continua a mettere in difficoltà i friulani.

Al 39esimo arriva la beffa: doppietta grazie ancora ad uno strepitoso Cavani. Inler vede l'attaccante largo sulla sinistra, Pereyra non recupera e scarica il destro che passa sotto le gambe di Handanovic e si infila in porta.

Soffre ancora l'Udinese chiusa nella propria area. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nuovo crollo a Palmanova, continua a franare il Patrimonio Unesco

  • Cronaca

    Fontanini: «L'Uti è morta», 77 vigili rientrano in Comune

  • Cronaca

    Record a Illegio, «E' la mostra che stacca più biglietti in tutto il Fvg»

  • Incidenti stradali

    Coppia di 80enni finisce addosso a un trattore, entrambi feriti

I più letti della settimana

  • La parabola di Marco Milano: "Mandi Mandi" è sul lastrico

  • Senza patente, ruba un'auto e va a schiantarsi contro una seconda vettura

  • Una vita da pusher minorenne nel sottopassaggio della stazione

  • Sequestro di un quintale di droga e 23 arresti, tutto è partito da Palmanova

  • In manette in Friuli un pusher della banda dell'eroina gialla

  • "Kabul House" chiusa, il gestore scrive al Questore: «Ha fatto bene»

Torna su
UdineToday è in caricamento