Udinese-Empoli 3:2 | Gli ospiti giocano, i bianconeri colpiscono

Vittoria fondamentale nella corsa salvezza per la formazione di Igor Tudor. Accade tutto nel primo tempo, col doppio vantaggio ospite firmato Caputo e Krunic, la doppietta di De Paul e il gol definitivo di Mandragora

Mandragora celebrato dai compagni di squadra Ansa/Stefano Lancia

Questione di attimi. E' così che si può sintetizzare la vittoria dell'Udinese in casa con l'Empoli. I bianconeri, per merito e per sorte, in ogni momento in cui potevano sprofondare sono riusciti a tener duro e rispondere con un altro colpo. Si svolge tutto nel primo tempo, e dalle emozioni pare un match di pugilato tra pesi massimi più che una partita di pallone. Ai punti vincerebbero i toscani, che con le loro scariche e la conduzione del gioco vanno a segno due volte in maniera poetica evidenziando tutti i limiti dell'improvvisata difesa di casa, ma è la squadra di Igor Tudor che ha nelle mani i diretti per stendere l'avversario. Dopo il vantaggio di Ciccio Caputo risponde Rodrigo De Paul sfruttando la sgroppata di Stefano Okaka quando poteva nascere già il 2 a 0 per gli ospiti.

Le pagelle della partita

L'Empoli mette di nuovo la testa avanti con Rade Krunic, continuando a macinare gioco. I friulani non mollano e trovano il rigore con cui De Paul la pareggia di nuovo. Poi arriva il terzo gol in campionato di Rolando Mandragora, quando tutti i tifosi di casa speravano che la prima frazione finisse il prima possibile per non subire ancora. Magia del calcio. La seconda parte di gara è un assalto empolese poco concreto, con l'occasionissima che capita sui piedi di Luca Antonelli: l'ex Milan si trova di fronte uno Juan Musso strepitoso, che devia in corner una palla battezzata già dentro. Tra le notizie c'è anche il doppio giallo sciocco di Marvin Zeegelaar, che può recriminare quanto gli pare ma non è possibile effettuare interventi del genere. In entrambi i casi un cui è stato ammonito. L'attesa per la fine è eterna e il triplice fischio fa vedere una luce in fondo al tunnel che per essere alimentata ha bisogno di ancora di tanti momenti positivi. 

Udinese

Musso; Opoku, Ekong, Samir; Stryger, Fofana (dal 90' Sandro), Mandragora, De Paul, Zeegelaar; Lasagna (dall'82' Pussetto), Okaka (dal 66' De Maio)
All. Tudor

A disposizione: Perisan, Nicolas, Badu, Ingelsson, Micin, Ter Avest, Wilmot, D'Alessandro, Teodorczyk

Empoli

Dragowski; Maietta (dal 72' Michedlidze), Silvestre, Veseli; Di Lorenzo, Traore (dall'81' Ucan), Bennacer, Krunic, Pajac (dal 46' Antonelli); Farias, Caputo
All. Andreazzoli

A disposizione: Provedel, Perucchini, Brighi, Pasqual, Capezzi, Rasmussen, Nikolaou

Arbitri

Arbitro: Orsato
Assistenti: Peretti e Tegoni
IV Uomo: Ros
VAR: Massa
AVAR: Alassio

Marcatori

All'11' Caputo, al 15' De Paul, al 24' Krunic, al 41' De Paul (r), al 45' Mandragora

Note

Ammoniti Samir, Pajac, Maietta, Silvestre, Mandragora, Zeegelaar espulso per doppia ammonizione

Recupero

1'/5'

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento