Serenity e il team Tiliaventum vincono a Monfalcone il trofeo Vele d'epoca

International Hannibal Classic a Serenity e AlNair III

Vele d'epoca: Serenity e team Tiliaventum vincono l'International Hannibal Classic Serenity, il legno d'epoca progetto K. Reimers del 1936 con a bordo il team Tiliaventum di Lignano S., nella categoria ‘Epoca’ e Al Na’Ir III del 1964 tra le ‘Classiche’ si sono aggiudicate la vittoria alla seconda edizione dell’International Hannibal Classic – Memorial Sergio Sorrentino, la regata adriatica svoltasi il 8 e 9 settembre riservata alle vele d’epoca valida come tappa della Coppa AIVE (Associazione Italiana Vele d'Epoca) 2018. Due le prove disputate: Monfalcone-Pirano e Pirano-Monfalcone con la regia a terra e in mare di Yacht Club Hannibal coadiuvato da Yacht Club Portoroz e SN Laguna che hanno organizzato una splenida accoglienza dei team a terra durante le occasioni aggregative e nelle prove in mare caratterizzate da sole splendente e vento leggero. Per Serenity (a bordo l'armatore Roberto Dal Tio alle drizze, Daniele Passoni al timone, Paolo Rossetti randa, Stefano Gorgosalice e Antonio Guerini in pozzetto, Marco Faggin e Luca Lanzutti a prua) l'affermazione è giunta grazie a una splendida seconda prova che ha consentito di lasciare sul secondo gradino del posio Pia, altro splendido legno di recentissimo restauro progettato da K. Reimers dell'armatore sloveno Bruno Antonac.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presente sul campo di regata anche S. Maria Nicopeja, legno del 1901, la piu' antica e particolarmente ammirata con a bordo il Socio Tiliavetum Mario Borin Al Nair III, Sparkman & Stephens del 1964 dal cantiere Carlini di Rimini, vince il raggruppamento ‘Classiche’, seguita da Nembo II del 1964 e da Strale del 1967; tra i mezzi ‘Carlo Sciarrelli’ vince Hwyl del 1974 seguito da Shahrazad (1970) e Auriga (1971); Tra le ‘Passere’ si afferma Koala del 1976, seguito da Capriccio (1981) e dal cutter aurico Lucia del 1981. Le prossime sfide per Serenity saranno la Starih Barke a Izola (Slo) il 22-23 settembre per poi proseguire con le prove del Campionato AIVE a Trieste il 6-7 ottobre (trofeo Città di Trieste) e il 13 con la Barcolana Classic. Ricordiamo che Serenity veleggia anche per tutti nelle acque lignanesi, per far assaporare il navigare di un tempo nelle giornate dedicate che Tiliaventum organizza da diversi anni, giornate accessibili e inclusive in cui tutti possono essere a bordo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: chiarita la posizione del Paese

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Apre un nuovo locale: la focacceria Mamm si amplia e inaugura un forno bistrot

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • Coronavirus: quattro contagi in più a Udine, dodici in tutta la regione

Torna su
UdineToday è in caricamento