Rugby, Udine cade a Vicenza

Sconfitta per la formazione allenata da coach Teghini: "C'è solo da mettersi a lavorare, lavorare lavorare"

Niente da fare per la Rugby Udine 1928, costretta a cedere per 28-3 sul campo dei Rangers Vicenza Rugby. La partita comincia con il Vicenza che impone subito il proprio gioco basato sui calci e sulla forza degli avanti. Nelle prime mischie i friulani faticano ma reggono il confronto. Dopo i primi 10 minuti di marca vicentina, Udine prova a entrare nei 22 avversari, ma viene fermata da un ottimo Gastaldo.

Con una touche rubata i veneti respingono definitivamente l'attacco dei tuttineri. Al 15' un fallo in mischia fa segnare i primi punti a Del Bubba. Si riparte sul 3-0 con Udine che prova un nuovo attacco. Un fallo di simulazione e un ottimo calcio di Robuschi sposta il punteggio sul 3-3. La seconda metà del primo tempo vede i veneti premere a tutto campo la difesa friulana che a fatica riesce a fermare l'ondata rossa. Dopo il giallo a Morosanu, i padroni di casa riescono a segnare la prima meta: partendo da un'ottima touche, formano una moul e portano la palla direttamente oltre la linea. Del Bubba fallisce la trasformazione e il punteggio resta sull’8-3 per i veneti. Un palo e un piede non in ottima forma di Doglioli salva i friulani da 6 punti legati ai falli difensivi per arginare il gioco del Vicenza. Al 40' Robuschi fallisce un calcio di punizione; si va negli spogliatoi sull’8-3.

Nella ripresa, un fallo dei tuttineri permette ai Vicentini di formare l'ennesima mischia che li porta direttamente in meta. Stavolta Doglioli non sbaglia e sigle il 15-3. Dieci minuti dopo il gioco friulano viene nuovamente travolto dalla mischia veneta, Teghini prova a cambiare l'andamento della partita con qualche cambio, ma il gioco rimane fermamente in mano ai padroni di casa. A metà del secondo tempo il collaudato binomio touche più mischia permette ai Rangers di segnare una meta senza trasformazione. Il gioco riparte sul 20-3 con Udine che tenta un attacco fermato sulla linea dei 22 avversaria. A 10 minuti dal termine i vicentini segnano, sempre con gli avanti, la quarta meta, guadagnando il punto di bonus. Nei minuti finali la velocità di D'Anna ferma all'ultimo lo scatto di De Toni, salvando i friulani dalla quinta segnatura. La partita si conclude con i tre punti segnati da un Doglioli non in ottima forma. Parziale pesante, quindi, per la Rugby Udine che chiude il match sul campo di Vicenza con un 28-3.

IL COMMENTO

"Una brutta partita anche oggi, non siamo riusciti a controbattere la forza del loro pacchetto di mischia”, analizza coach Maurizio Teghini. “Abbiamo migliorato la distribuzione nel campo ma non abbiamo mai guadagnato la linea del vantaggio e abbiamo perso l'uno contro uno. C'è solo da mettersi a lavorare, lavorare lavorare. Tutto qua".
 

Potrebbe interessarti

  • Post-sbornia: i rimedi per stare meglio dopo una bevuta

  • I sintomi, i rimedi e le cure per il morso del ragno violino

  • Quanto bisogna aspettare prima di fare il bagno?

  • E' vero che le zanzare preferiscono pungere certe persone rispetto ad altre?

I più letti della settimana

  • È friulano il migliore giovane neurologo d'Europa

  • Ecco chi sono i rapinatori: quattro uomini con base a Passons

  • Morto un turista in spiaggia a Lignano Sabbiadoro

  • Da lunedì chiusa un'uscita autostradale per cinque mesi

  • Bambina di due anni trova una bomba scavando una buca in spiaggia

  • Aperto il primo take away di frico al mondo, il Frico Gourmet in piazzale Cella

Torna su
UdineToday è in caricamento