mercoledì, 22 ottobre 15℃

Udinese: le probabili formazioni del match decisivo contro l' Anzhi di Eto'o

Per la partita d'Europa League Guidolin ha tanti dubbi di formazione, ma l'importanza della partita gli impedisce di fare eccessivo turn over. Tra i convocati, oltre al rientrante Willians, anche tre Primavera

Marco Pasquariello 21 novembre 2012

Niente turnover. O quasi. Per la trasferta di Russia, decisiva nel percorso dell'Udinese in Europa League, Guidolin deve fare attenzione a dosare le forze per il campionato e contemporaneamente non sottovalutare l'Anzhi. Come al solito, ci sono assenze pesanti tra le fila bianconere (i vari Benatia, Lazzari, Muriel e Pinzi senza contare i non convocabili Allan, Maicosuel ed Angella). Spazio quindi ad alcuni innesti come Fabbrini dietro la punta (ancora da vedere se Di Natale o Ranegie). Potrebbe esserci anche una sorpresa tra i pali: non è ancora certo infatti se verrà schierato Brkic o Padelli, che ha già affrontato i russi all'andata.

Tra i convocati comunque spuntano anche i nomi di 3 giocatori della Primavera, uno per reparto: Berra in difesa, Reinthaller a centrocampo e Marsura in attacco. I russi di Hiddink si schiereranno con un 4-4-2 (pronto a diventare 4-2-3-1) con Eto'o eTraore davanti a tutti.

Udinese (3-5-1-1) Brkic; Coda, Danilo, Domizzi; Basta, Pereyra, Willians, Badu, Armero; Fabbrini; Di Natale

Annuncio promozionale

Anzhi (4-4-2): Gabulov; Joao Carlos, Tagirbekov, Samba, Shatov; Boussufa, Diarra, Agalarov, Jucilei; Eto'o, Traore

Diego Fabbrini
Rizzi
udinese

Commenti