Calcio femminile: Il Tavagnacco ha voglia di stupire in serie A

Presentata la stagione agonistica 2015/16 tra nuovi arrivi, nuove maglie, nuovi sponsor e un entisiasmo sempre maggiore

Da quindici stagioni consecutive rappresenta il Friuli Venezia Giulia nella massima serie del calcio femminile, diventando di diritto il riferimento del movimento ‘in rosa’in regione. E’ l’Upc Graphistudio Tavagnacco, che con entusiasmo e determinazione si appresta a cominciare una nuova stagione in serie A, con l’obiettivo di migliorare il quinto posto conquistato nello scorso Campionato. Lo zoccolo duro della squadra è lo stesso della passata stagione, con l’innesto di qualche giocatrice che potrà fare la differenza. Si comincia il 4 ottobre in Coppa Italia sul campo del Pordenone e il 17 ottobre in Campionato in casa contro il San Zaccaria.

LA PRESENTAZIONE. La nuova stagione è stata presentata nella sala del Consiglio di Tavagnacco, alla presenza del presidente Roberto Moroso, del sindaco Gianluca Maiarelli, dell’allenatrice Sara Di Filippo, della capitana Paola Brumana e dell’ad del nuovo main sponsor, Megavision, Domenico Bonanni. «Ripartiamo con grande entusiasmo – ha affermato Moroso – le ragazze hanno una gran voglia di giocare e di essere protagoniste, e questo mi dà un grande emozione. Il nostro obiettivo è riuscire a fare da traino al movimento femminile facendolo conoscere sempre di più. Purtroppo – ha chiuso con un pizzico di rammarico il presidente – si fa ancora fatica a capire la passione e la qualità del calcio in rosa. Ciò che chiediamo è una maggiore attenzione e maggiore spazio: in altre parole vorremmo pari opportunità rispetto al calcio maschile». Parole condivise dal sindaco Maiarelli, che rivolgendo l’in bocca al lupo per la nuova stagione da parte di tutta la comunità di Tavagnacco, ha ringraziato le ragazze, lo staff, la società e gli sponsor per i sacrifici che stanno affrontando per garantire un campionato ad alti livelli.

NUOVI ARRIVI. Molti i volti nuovi a servizio dell’allenatrice Sara Di Filippo: il portiere Serena Ferroli (classe 1991), i difensori Alice De Val (1992) e Francesca Blasoni (1996), i centrocampisti Alessandra Dri (1998), Natasha Piai (1993), gli attaccanti Lana Clelland (1993) e Chiara Paroni (1991). Confermata la vecchia guardia formata dal capitano Paola Brumana (alla decima stagione in Friuli), Elisa Camporese, Alessia Tuttino Michela Martinelli, Maria Zulianie Alice Parisi. Hanno lasciato l’Upc, Stefania Biancuzzi, Nenè Bissoli e Sara Veritti. Volti nuovi anche nello staff, con l’arrivo della vice mister Silvia Marcolin e di Gabriele Chersicola, che assisterà la team manager Cinzia Lucca.

PROPOSITI. Sara Di Filippo ha già le idee chiare in vista dell’inizio del campionato: «Il nostro obiettivo è migliorare quanto fatto durante la stagione scorsa. A questo proposito la società ci è venuta incontro mettendoci a disposizione degli ottimi innesti per tutti i ruoli del campo, dimostrandoci di credere in questo progetto. Fa piacere vedere così tanto entusiasmo nello staff e negli sponsor – ha aggiunto l’allenatore – ci stiamo allenando da un mese e mezzo e non vediamo l’ora di cominciare a giocare: spero che il nostro pubblico ci seguirà sempre numeroso». Non si nasconde la capitano, Paola Brumana: «Vogliamo migliorare il piazzamento della scorsa stagione entrando nella lotta per lo scudetto. Grazie agli acquisti fatti la forza della nostra squadra è sicuramente cresciuta e credo che potremo toglierci qualche soddisfazione».

SPONSOR. Accanto alle storiche partnership con Graphistudio e Moroso, tra i main sponsor che hanno scelto di sostenere il cammino in serie A dell’Upc Tavagnacco c’è Megavision Optic Store, quarta catena distributiva di ottica in Italia. Proprio grazie a quest’ultimo partner, è stato deciso il lancio dell’iniziativa #IoVedoGialloblu, un hashtag dedicato che servirà per fidelizzare il pubblico presente allo stadio ma non solo (un ruolo predominante, ovviamente, ce l’avranno gli strumenti social, Facebook e Twitter su tutti). In pratica, aderendo al progetto, si avrà diritto a contenuti extra riguardanti le giocatrici del Tavagnacco (interviste, foto del pre-partita, commenti in esclusiva ecc.). Inoltre, sempre grazie alla collaborazione con Megavision, si potrà acquistare, in appositi corner posizionati nei punti vendita del gruppo, il merchandising gialloblu. A spiegare tutti i dettagli dell’operazione è stato l’ad di Megavision, Domenico Bonanni. «Il Friuli ha tre grandi amori: le Frecce Tricolori, l’Udinese e gli alpini. Speriamo che anche il calcio femminile e l’Upc possano diventare la quarta eccellenza nel cuore del popolo friulano». Gli altri sponsor della squadra per la prossima stagione sono Acerbis, Goccia di Carnia, Friuli Service, Al Fogolar, Caffè San Paolo,  Sm e GoalShouter.  

ABBONAMENTI. La società invita il pubblico e i tifosi friulani a sostenere con sempre maggior entusiasmo le ragazze durante le partite casalinghe. Come fare? Sottoscrivendo un abbonamento per la stagione agonistica 2015! Fino a domenica 4 ottobre il costo sarà di soli 60 euro! Con la tessera si potrà assistere ai match casalinghi della Graphistudio: l’esordio del 17 ottobre contro il San Zaccaria e tutte le altre sfide con Verona, Luserna Riviera di Romagna, Mozzanica, Fiorentina, Bolzano, Roma, Bari, Brescia e Vittorio Veneto. Non solo, gli abbonati avranno libero accesso all’impianto di via Tolmezzo anche per le partite di Coppa Italia. L’abbonamento può essere sottoscritto nella sede dell’Upc Tavagnacco in via Sempione 1, ad Adegliacco oppure direttamente dal sito della società (http://www.upctavagnacco.com/biglietti/), utilizzando carta di credito o paypal.  Info ai numeri 0432.573631 e 3737697296.

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

I più letti della settimana

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Scossa di terremoto in Carnia, la terra trema ancora una volta

  • Violenza sessuale su una bambina di 9 anni in un locale del Cividalese

  • Mette in vendita la sua auto e si ritrova con 10mila euro in meno in tasca

  • Rubano 3mila euro di birra e cibo alla sagra e si bevono quasi tutto, denunciati

  • Auto a ruote all'aria per un brutto incidente

Torna su
UdineToday è in caricamento