Mostra i genitali al pubblico e rimedia una squalifica di 3 anni

Niente campi da gioco, nel Campionato Carnico e negli altri tornei Figc, per Federico De Antoni dell'Ovarese per diverso tempo

Federico De Antoni

Maxi squalifica nel Carnico per un centrocamista dell'Ovarese, Federico De Antoni, per aver "esibito" i genitali di fronte al pubblico del match tra la sua squadra e la Folgore di Invillino di mercoledì scorso.  La motivazione  dettagliata del Giudice sportivo: «Tre anni di squalifica per essersi rivolto in direzione della tribuna, che si trovava ad una distanza di circa 10 metri, abbassandosi i pantaloncini e le mutande così mostrando i propri genitali al pubblico presente. Questo Giudice Sportivo, valuta particolarmente grave il comportamento del giocatore, in alcun modo scriminato e/o giustificato dalla refertata provocazione degli spettatori, ritenendo di configurare la fattispecie non come un gesto osceno ma come un atto osceno, essendosi perfezionata l’azione in un luogo aperto al pubblico, con l’aggravante che verosimilmente all’interno dell’impianto sportivo potevano essere presenti anche persone minori degli anni 18. Atto che secondo il comune sentimento, è idoneo ad offendere il pudore. Altro è il gesto osceno, che è a sua volta censurabile ed esso stesso espressamente sanzionato dalla Giustizia Sportiva il cui significato etimologico consiste in un atto o movimento della persona e specialmente delle braccia e delle mani, spesso per dar forza alla parola o esprimere mimicamente un concetto». 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

Torna su
UdineToday è in caricamento