Leoni Basiliano alla conquista dei play off

La vittoria contro Trieste garantisce l’accesso alla fase finale del campionato di football americano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Chi ben comincia è già a metà dell’opera e i Leoni Basiliano non si sono fatti attendere: sabato sera a Trieste hanno inaugurato il girone di ritorno battendo i Muli Trieste per 20 – 6. Un sabato sera di fuoco dove per gran parte della partita hanno dominato le difese, fino ad arrivare all'ultima frazione quando i friulani hanno sfruttato tutte le situazioni favorevoli, imponendo il proprio gioco: nessun calo di tensione quindi ma una perfetta lucidità che fa ben sperare per le partite a venire. Ottimi guizzi da parte del regista Corrado Claudio che completa i blocchi pazzeschi del reparto offensivo andando in meta ben 3 volte. Da segnalare la grandissima prestazione di tutto il reparto difensivo friulano perché se l’attacco vende i biglietti, è proprio la difesa che vince le partite e infatti la difesa di Basiliano ha concesso una sola segnatura agli alabardati, alla ricerca del loro primo successo stagionale negato dalla formazione friulana. Con questa vittoria, la quarta di fila, i Leoni Basiliano sono automaticamente al playoff del campionato di football a nove italiano: un risultato inaspettato - dato che la squadra è al suo debutto in questa disciplina - e motivo di gioia per la società con sede alla Polisportiva di Orgnano. Proprio lì a maggio – rispettivamente il 5 maggio contro i Draghi Udine e il 12 maggio contro i 29ers Alto Livenza – si concluderà il girone di ritorno che vedrà definirsi la graduatoria delle squadre che avranno accesso ai playoff: i Leoni Basiliano non si accontentano di esserci, vogliono posizionarsi alla testa del loro girone e dare un segnale forte a tutte le società italiane perché, nonostante siano gli ultimi arrivati, vogliono ben figurare all'interno del campionato nazionale. Appuntamento quindi a maggio per vedere se e chi riuscirà a fermare il predominio Leoni.

Torna su
UdineToday è in caricamento