Sarà il campione del mondo Giovanni Galli a presentare il torneo dedicato al giovane Fabio Zuccheri

La quarta edizione del torneo internazionale intitolata al portiere morto a 20 anni nel 2015 comincerà il 16 maggio e sarà presentata venerdì in Castello a Udine

Si sono svolti venerdì 5 aprile i sorteggi della quarta edizione del torneo internazionale "Fabio Zuccheri" di San Vito al Torre, sia per la fase regionale sia per la fase internazionale. Il Torneo prenderà il via il 16 maggio e la sua presentazione ufficiale si svolgerà il prossimo venerdì 3 maggio.

La presentazione

Alle 11.00 nella Casa della Contadinanza del Castello di Udine, ci sarà la presentazione ufficiale della quarta edizione del torneo "Fabio Zuccheri", riservato alla categoria "Giovanissimi", classe 2005. L'introduzione sarà curata dai giornalisti Elisa Michellut e Francesco Cosatti. A presentare la manifestazione ci sarà anche il campione del mondo Giovanni Galli, testimonial ufficiale del torneo.

Le regole

Per questa edizione parteciperanno gli atleti del 2005. Le regole del torneo prevedono che sono consentiti tre prestiti di giocatori appartenenti a squadre che non partecipano al torneo e la lista sarà di massimo 23 nomi, di cui solo 18 potranno scendere in campo. Inoltre, i tempi per il regionale saranno 2 da 35 minuti, mentre i tempi per l'internazionale saranno 2 da 20 minuti.

Le partite

La fase regionale si svolgerà nelle date 16-17-18 maggio, 23-24-25 maggio, finali 1 giugno 2019; orari (solo per il 16 maggio, prima giornata) tutti alle 20.00. Successive giornate prima partita ore 18.30 e seconda alle 20.00. La fase internazionale invece, 8-9 giugno 2019 sia la mattina che il pomeriggio delle due giornate.

Chi era Fabio

Fabio era un ragazzo di vent’anni, nato a San Vito al Torre. Appassionato di calcio sognava di entrare prepotentemente in quel mondo. Mondo che già aveva visto papà e zii frequentare a ottimi livelli. Fabio fu portiere del Cesena delle squadre Giovanissimi Nazionali nella stagione 2009/2010 e degli Allievi Regionali nella stagione 2010/2011. Purtroppo, come gli zii, oltre alla passione per il calcio, Fabio ereditò una grave malformazione cardiaca che lo stroncò a soli 20 anni, in campo sportivo, mentre si allenava nell’agosto del 2015.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento