Parapendio, in Friuli i mondiali del 2020

Approvata per acclamazione e all’unanimità la candidatura dell’Italia per la competizione. Sportland, con Trasaghis, Bordano ed il Gemonese registra un nuovo successo, dopo quelli già conseguiti negli anni scorsi e del riconoscimento della Comunità Europea dello sport 2019

In Friuli il 2020 sarà anno di mondiali di parapendio. Se lì è aggiudicati infatti Sportland, che mette assieme Trasaghis, Bordano e il Gemonese. L'annuncio a Losanna, dove era presente una delegazione dell'organizzazione. “Questo straordinario risultato - interviene entusiasta il sindaco di Gemona Roberto Revelant - è frutto del lavoro ed investimenti di tanti anni ove le amministrazioni comunali con le associazioni del territorio, i partner e sponsor privati, assieme alla Regione Fvg e PromoTurismo Fvg, sono riusciti a far diventare il Fvg area di interesse mondiale del volo. Ringrazio tutti coloro hanno creduto in questo percorso, convinti che con limitati ulteriori interventi lo sviluppo turistico in questa direzione possa veramente esplodere. Ne parlerò a breve con gli assessori regionali Bini, Gibelli e Zilli e con i direttori di Promoturismo FVG Gomiero e Bertero, perché ciò si possa concretizzare.”

“La partecipazione attiva e fattiva che l’amministrazione comunale di Trasaghis - spiega con soddisfazione l’assessore allo sport Roger Stefanutti - ha contribuito notevolmente anche sull’esito dell’eccezionale risultato colto quest’oggi a Losanna, riconoscimento degli investimenti già effettuati sul lago dei Tre Comuni proprio per consentire lo svolgimento di questa disciplina e del supporto alle associazioni che contribuiscono alla valorizzazione di questo meraviglioso contesto. Siamo certi che lo sviluppo territoriale intrapreso possa stimolare diversi interventi di natura privati, indispensabili per poter garantire un’adeguata offerta ricettiva a favore del turista e per la creazione di nuove opportunità lavorative.”

“Bordano - interviene il consigliere delegato Matias Barazzutti - che fin dal primo giorno ha aderito al progetto Sportland, si inserisce con l’area di decollo del San Simeone e quella di atterraggio in prossimità del fiume Tagliamento in un’offerta legata al volo di interesse internazionale, e non possiamo che essere orgogliosi di ciò per un comune delle nostre dimensioni.”

Un grande merito di questo ulteriore riconoscimento va attribuito senz’altro all’associazione Volo Libero Friuli da anni impegnata nello sviluppo del volo nel gemonese e nell’intero territorio regionale.

“Siamo stati premiati - garantisce un raggiante Luigi Seravalli, presidente dell’associazione - per la qualità del lavoro proposta negli anni scorsi, ove con AcroMax si è organizzato per 5 anni consecutivi la tappa di coppa del mondo di parapendio acrobatico, oltre ad ulteriori eventi di respiro internazionale quale la ‘Paraglaiding World Cup’, i British Open ed i Nordic Open. Se consideriamo che a questi si aggiunge anche il Mondiale Deltaplano 2019 comprendiamo bene che il nostro territorio sta diventando, anno dopo anno, riferimento internazionale del volo, ed oramai tale ruolo è riconosciuto anche dalla federazione mondiale. Ringrazio le amministrazioni comunali, la Regione e Promoturismo per il supporto sempre garantitoci, ma permettetemi un ringraziamento particolare per tutti i miei collaboratori e volontari che con passione e dedizione dedicano molto tempo e risorse alla nostra attività, che è volta sempre più allo sviluppo del nostro meraviglioso territorio.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • La "speranza per Maria" si è spenta in maniera tragica

  • Incidente mortale, grave una 25enne barista a Lignano

  • "4 Ristoranti", le prime indiscrezioni su quello che è piaciuto di più ad Alessandro Borghese

  • Udine trasgressiva, le escort raccontano le abitudini dei friulani

  • Si sente male mentre è al bar, malore fatale per un 59enne

Torna su
UdineToday è in caricamento