Footgolf, World Tour 2017: meno di un mese alla tappa italiana di Fagagna

Sono giornate di fibrillazione in quel di Udine. La tappa italiana "Major" è in programma presso il Golf Club di Udine il 6 e 9 luglio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Francia, Irlanda, Turchia, Germania, Messico, Austria, USA, Cina, Olanda, Norvegia, Lussemburgo, Italia, Slovacchia, Belgio, Regno Unito, Svizzera, Ungheria, Repubblica Ceca, Giappone, Australia, Nuova Zelanda, Bolivia, Brasile, Marocco, Uruguay ed Argentina - alcuni di questi con più tappe - sono i paesi che vedono oltre 10.000 footgolfisti contendersi il titolo di Campione del World Tour 2017.

Dalla metà di marzo, fino alla fine di dicembre, verrà disputato un totale di ben 62 tappe che toccano davvero tutti i cinque continenti. E quando lo scorso 31 gennaio il Presidente della Federation for International FootGolf (FIFG), lo statunitense Roberto Balestrini, ha reso noto il calendario del World Tour, lo staff della AIFG (Associazione Italiana FootGolf) ha messo in moto la macchina organizzativa per rendere le tappe in programma sul nostro territorio nazionale perfette sotto tutti i punti di vista. L'Italia, quindi, gioca un ruolo importantissimo nella riuscita della manifestazione, e grazie al lavoro sopraffino della AIFG ha ottenuto l'organizzazione di ben cinque tappe: Golf Club Udine (Fagagna, 6-9 luglio), Golf Club Cà Laura (Ferrara, 4-6 agosto), Golf Club Castelfalfi (Firenze, 24-25 agosto), Terre dei Consoli Golf Club (Viterbo, 24 settembre) e Asolo Golf Club (Treviso, 14-15 ottobre).

Le 62 tappe totali in programma sono state suddivise secondo un criterio che assegna, al termine di ogni torneo disputato, dei punteggi che vanno a formare la classifica individuale del World Tour. Sei di queste tappe, denominate "tornei Major", sono quelle più importanti ed attese, quelle che richiameranno il numero di giocatori provenienti da tutto il mondo più elevato. Anche in questo caso l'Italia è stata premiata: la tappa del Golf Club Udine agli inizi di luglio sarà infatti una delle sei tappe scelte come torneo "Major".

Assieme a Udine, per rendere l'idea dell'importanza del Major, ad ospitare gli altri cinque tornei "top" saranno Amsterdam, La Chaussée d'Ivry (nei pressi di Parigi), Acapulco, Orlando e Karuizawa, non lontana da Tokyo. Sui green del campo friulano, che lo scorso autunno ha ospitato anche la tappa italiana dell'European Senior Tour di golf, ci saranno personaggi del calibro di Christian Otero, argentino attuale campione del mondo in carica, e i giocatori della nazionale americana (campioni del mondo a squadre), e poi i più forti giocatori europei, asiatici, africani e dell'Oceania. Tra gli ex calciatori che ormai si cimentano con continuità, ci sarà a Udine anche Roberto Fabiàn Ayala, ex di Napoli e Milan, che in questo 2017 ha già messo qualche settimana fa il suo sigillo sull'Open dell'Honduras. Ancora un solo mese all'evento, ma la macchina organizzativa dell'Associazione Italiana FootGolf, con l'aiuto della squadra dell'Udine FootGolf (che gioca… in casa) si è già messa in moto, per fare in modo che tutto sia pronto, e per rendere sempre più amato e seguito il FootGolf, nato da pochi anni ma sempre più in espansione. Per tutte le informazioni: http://www.fifg.org/calendar.html http://www.footgolf.it

Torna su
UdineToday è in caricamento