Campionati italiani di deltaplano, Gemona e la Carnia pronte alla sfida

Tutto pronto per la 38ma edizione della rassegna, che per la prima volta in assoluto tocca i cieli del Friuli. In arrivo numerosi campioni, che occuperanno pacificamente l'Alto Friuli per 9 giorni

Ultimi preparativi a Gemona e in diversi comuni della Carnia per ospitare dal 14 al 22 luglio la 38.a edizione dei Campionati Italiani di deltaplano, il più importante evento di volo libero che abbia mai toccato il Friuli.

Si prevede una presenza di circa 100 piloti da tutta Italia e, grazie alla formula Open della competizione, anche dall'estero, da dove sono giunte le
adesioni di nazioni come Austria, Polonia, Repubblica Ceca, Slovenia, Scozia, Ucraina, Germania, Svizzera e Russia. Tra gli Italiani saranno presenti Alex Ploner, Christian Ciech ed Anton Moroder, rispettivamente campione, vice campione mondiale e campione italiano in carica, ed i membri della squadra nazionale che lo scorso anno ha conquistato il titolo mondiale per l'ennesima volta.

Il programma della manifestazione, organizzata dalle associazioni Volo Libero Friuli, Volo Libero Carnia e Ali Libere Gemona con la discesa in campo oltre cinquanta volontari, prevede di usare, a seconda delle condizioni meteo dei sette giorni di gara, i decolli posti sul monte Cuarnan (1372 m), sopra Gemona, e sul monte Val Secca (1900 m) presso Crostis, Ravascletto. Da qui i piloti voleranno nei cieli della Carnia, con possibilità di sconfinare in Slovenia, Veneto ed Austria prima di raggiungere gli atterraggi ufficiali a Bordano, Cercivento o Enemonzo.

Infatti, nel volo libero sono le condizioni del tempo e l'aerologia locale che determinano i percorsi di gara, lunghi talvolta oltre i 200 km, contrassegnati da punti salienti del territorio, detti boe. I mezzi sfruttano come motore le correnti d'aria ascensionali, visto che non sono dotati di altro propulsore. Vince chi chiude il percorso nel minor tempo, raggiungendo e confermando le boe tramite GPS, scaricando le tracce dei quali si determinano le classifiche.

Presso gli atterraggi ufficiali, nel web e sulle TV locali il pubblico potrà seguire le fasi delle gare grazie ad un altro strumento, il Live Tracking, trasmettitore satellitare installato a bordo del deltaplano e che svolge anche una importante funzione di sicurezza perchè l'organizzazione conosce l'esatta posizione del mezzo in qualunque momento.

L'evento è inserito nel progetto "Gemona, città dello sport e del ben stare" con il coinvolgimento di numerosi comuni della Carnia, sarà affiancato da
numerose attività collaterali con momenti di intrattenimento, di gastronomia e di cultura, chioschi, piscina ed animazione per i bimbi.
 

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Box doccia: tutti i rimedi e le soluzioni per pulirlo

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

I più letti della settimana

  • Sesso nudi in strada davanti a tutti in pieno giorno a Lignano, denunciati due giovani

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Violenza sessuale su una bambina di 9 anni in un locale del Cividalese

  • Mette in vendita la sua auto e si ritrova con 10mila euro in meno in tasca

  • Scossa di terremoto in Carnia, la terra trema ancora una volta

  • Rubano 3mila euro di birra e cibo alla sagra e si bevono quasi tutto, denunciati

Torna su
UdineToday è in caricamento