Il Tavagnacco sbanca Como in rimonta con una doppietta di Parisi

Le gialloblu ribaltano il risultato nella ripresa, grazie a una doppietta su punizione di Alice Parisi. La Graphistudio assapora l'ottava vittoria stagionale - sesta fuori casa - e resta in vetta

A evitare la sorte della passata stagione, ci ha pensato una doppietta di Alice Parisi (ottavo centro stagionale), che con la sua “spada alla Don Rodrigo” in versione “bomba esplosiva”, ha infilzato le vane speranze delle comasche di fermare sul pari la capolista. Azzurre ben messe in campo, che agiscono di rimessa, ma a tenere il pallino del gioco è sempre la Graphistudio, nonostante la vittoria arrivi solo nel finale. Con il gioco, la forza e l’orgoglio, la Graphistudio Tavagnacco, rimonta lo svantaggio iniziale e vince anche a Como, consolidando così la vetta della classifica. Friulane subito pericolose in avvio al 6’ con palo colpito di testa da Zuliani su assist dalla destra di Parisi.  Altro legno colpito dalle gialloblu al minuto 12’, con Bissoli (tocco leggero di punta) sugli sviluppi di un corner.  Al 24’ grande conclusione a spiovere di Parisi che dà l’illusione del goal alla panchina di mister Rossi. Il primo squillo delle lombarde giunge al 31’ con Carminati. Il risultato cambia al 36’: Bissoli in area stende Vitanza A. (contatto dubbio). Rigore che Carminati non fallisce. Due minuti dopo, ottimo tiro a giro di Rodella che lambisce di poco la traversa.  Si va al riposo con le lariane avanti di una rete.  Nella ripresa, le friulane verranno giustamente premiate. Al 53’ Zuliani calcia bene di prima intenzione ma troppo in bocca all’estremo difensore avversario.  Al 64’, dalla destra perfetto cross di Tuttino che trova Camporese libera: colpo di testa della patavina e miracolo della quattordicenne Piazza.  Tavagnacco che aumenta il forcing e continua il tiro al bersaglio:  al 68’ è troppo debole la conclusione di Bischi su suggerimento di Camporese.  Dieci minuti dopo, cioè al 78’ arriva il pari gialloblu: nei pressi del limite, sull’out di destra, botta vincente su punizione di Parisi. E’ 1-1.  Al 87’ Zuliani si vede salvare all’ultimo dalla difesa comasca la possibile palla vittoria, che al contrario,  arriva al 88’ sempre con Parisi e di nuovo su punizione. Alla fine è un tripudio gialloblu per aver superato un complicato e insidioso test di maturità.



COMO: Piazza, Oliviero, Vitanza C., Zanini , Fusetti, Pellizzoni(Nigretti  84’), Ricco, Cortesi, Vitanza A.(Mazzola 78’), Carminati, Cascarano(Del Vecchio 73’).All.Manzo
A disp : Carminada, Cannone, Ambrosetti, Maschio.

TAVAGNACCO: Marchitelli, Martinelli ,Rodella,Tuttino, Laterza , Bissoli, Tommasella(Bischi  67’), Parisi, Zuliani,Brumana, Camporese.  All. Rossi
A disp: Bonassi, Veritti, Peressotti,Bottacin, Lauriola.


ARBITRO: Sonetti di Genova.

RETI: Al 36’ Carminati (rig); al 78’ e al 88’ Parisi. NOTE: corner 1-12  ; ammonite: Fusetti.
 

Potrebbe interessarti

  • "20 motivi per cui Udine è davvero la città peggiore d'Italia", l'articolo virale sui social

  • Api, vespe e calabroni: come allontanarli con rimedi naturali

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Ristoranti vegani: dove andare in città?

I più letti della settimana

  • Giallo sulla morte di Anamaria, la giovane parrucchiera trovata morta in un bosco

  • Turista posteggia l'auto sul lungomare di Lignano e lascia il cane chiuso dentro

  • Tragica fatalità, agricoltore muore dopo aver acquistato un trattore

  • La Guardia di Finanza ad Aria di Festa, cucina ferma e centinaia di avventori in protesta

  • Sequestrati in provincia di Udine 100 kg di preparato per gelato scaduto

  • "20 motivi per cui Udine è davvero la città peggiore d'Italia", l'articolo virale sui social

Torna su
UdineToday è in caricamento