Chiasiellis-Bardolino 1:2 | Tigrotte sconfitte con onore

Giocano bene le ragazze di Lizzi, che mancano ancora di malizia sul rettangolo verde per riuscire a fare loro sfide del genere

Priscilla Del Prete © FOXSPORT.IT

Gioca, costruisce, combatte, passa in vantaggio e infine esce sconfitta dal maggior cinismo delle veronesi, che massimizzano al meglio le poche azioni da loro costruite. Nulla da recriminare, tutto da imparare per le biancocelesti, che stanno crescendo di sabato in sabato a livello di gioco (gli applausi a fine gara sono per loro), ma difettano ancora di malizia in mezzo al campo e di concretezza in fase realizzativa. Dopo un tentativo dalla distanza di Zorri, finito di poco sopra la traversa, in campo si vedono solo le ragazze di Lizzi, che schiacciano nella loro metà campo le gialloblù. Le trame offensive di Vicchiarello e compagne sono buone, ma al momento di finalizzare le conclusioni non sono mai abbastanza efficaci. La fitta rete di passaggi delle padrone di casa porta più volte al tiro sia Vicchiarello che Milenkovic, ma la mira e la potenza non sono delle migliori. Finalmente il Chiasiellis trova il varco giusto per bucare la difesa avversaria: Del Prete galoppa sulla sinistra e serve perfettamente Zanetti che incorna con precisione alle spalle di Tasselli. Il meritatissimo vantaggio dura però poco più di un minuto. Le ospiti guadagnano con un fallo un pallone a centrocampo, Gabbiadini spinge Sardu e le ruba palla servendo l'accorrente Pini scattata sul filo del fuorigioco, la 11 veronesi imbecca un diagonale non potente ma preciso che s'infila sul secondo palo. Incredule le biancocelesti riprendono il loro gioco, e Vicchiarello tenta la conclusione che si spegne però a lato di poco. A trovare il vantaggio sono invece le ragazze di Longega: Zorri batte una punizione facendo finire un pallone in area che la difesa di casa non allontana, lasciando ingiustamente da sola Di Criscio che, indisturbata, insacca alle spalle di un'immobile Blancuzzi. Azione fotocopia qualche minuti più tardi: Zorri batte una punizione dalla stessa posizione trovando la deviazione di Di Criscio che di testa colpisce la traversa. Con un possesso di palla irrisorio e tre azioni, il Verona colleziona due gol e una traversa: chapeau. Nella ripresa la musica non cambia, con il Chiasiellis a tenere in mano il pallino del gioco senza però trovare il guizzo vincente, che avrebbe regalato a Berardo e compagne un meritato (e forse ancora stretto) pareggio. Le veronesi si affidano alle ripartenze, che non creano mai problemi alla retroguardia di casa, mentre le friulane sfiorano il gol del pari con la neoentrata Degrassi, che di testa sfiora il palo. Al triplice fischio l'amarezza è tanta, ma sapendo di combattere contro un avversario più forte e decisamente motivato dalle assenze, le ragazze di Lizzi non possono che tenersi stretta la lezione appresa: non solo è fattibile tenere testa a squadre costruite per raggiungere il vertice, ma è anche possibile far meglio. Le cose buone viste in campo sono decisamente più delle note negative, nonostante il risultato dica il contrario: la giovanissima Elena Virgili nel primo tempo non ha fatto veder palla alla punta del Verona Mason, per poi arginare con decisione e nessun timore reverenziale le scorribande di una certa Melania Gabbiadini; Michela Zanetti è tornata al gol nonostante le sue non perfette condizioni fisiche; le trame di gioco sono state fluide a testimonianza di una crescente consapevolezza; chi ha dovuto adattarsi in un ruolo non suo (vedi l'immensa capitan Berardo) ha disputato una gara da 10 e lode, a riprova che questa squadra ha un cuore inesauribile. Queste sono le nostre armi e con queste dobbiamo combattere. Avanti tigrotte!

CHIASIELLIS – VERONA: 1 – 2 ( 1 - 2 pt ) Marcatori: 21’pt Zanetti, 23’pt Pini, 35’pt Di Criscio

CHIASIELLIS : Blancuzzi,Virgili, Berardo, Milenkovic, Donghi, Zganec, Sardu (41’st Cencig), Zanetti (13’st De Grassi), Vicchiarello, Del Prete (37’st Cester). a disposizione: Baradel, Simionato, Desinano, Degano. Allenatore: Lizzi

BARDOLINO : Tasselli, Squizzato,Toscano Aggio, Carissimi, Gelmetti (29’st Maceri), Di Criscio, Toselli, Gabbiadini (40’st Maffezzoni), Zorri, Mason (9’st Capelloni), Pini. Allenatore: Longega
Arbitro: Gasparin sez. di Schio
Assistenti: Fetterata sez.di Monfalcone e Tardivo sez. di Cervignano
Note: ammoniti: Zorri, Di Criscio, Del Prete

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trans nuda in mezzo alla strada, un carabiniere chiede 1 milione di risarcimento danni

  • Dà fuoco al marito cospargendolo di benzina, è madre di due ragazzi udinesi

  • Delitto Orlando, Mazzega si è suicidato

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

Torna su
UdineToday è in caricamento