Basket: Udine inverte la rotta e vince contro Ferrara

L’Apu Gsa Udine torna alla vittoria casalinga dopo 35 giorni

L’Apu Gsa Udine torna alla vittoria casalinga 35 giorni dopo l’ultima volta: era il 6 novembre scorso quando Chieti perse in via Perusini a Cividale. I bianconeri battono 74-64 la Bondi Ferrara e scacciano le nubi apparse sopra le loro teste dopo la debàcle di Mantova. E’ la classica affermazione di squadra in cui ognuno porta il suo mattoncino, ma soprattutto i friulani dimostrano di non mollare mai quando Ferrara, con un break di 1-18, si spinge sul +8 (47-55 al 27’) massimo vantaggio. Decide il parziale di 22-7 dipinto nell’ultimo quarto. In avvio, ci pensa l’ex di turno Ray con 8 punti personali nei primi 6 minuti (12-9). Poi, è la volta di Traini e Pinton che con le loro triple (3/8 il “pirata” e 6/9 l’ “elettroshock”) mandano l’Apu Gsa a +6 al riposo. Dopo il riposo, una tripla di Okoye vale il 46-37 al 21’, ma l’attacco udinese s’inceppa. Ferrara prende fiducia, Pellegrino e Roderick sono protagonisti di azioni da top 10 settimanale e l’1-18 prodotto in 6 minuti spedisce la Bondi a +8. L’Apu Gsa non vacilla, anzi fa quadrato e il castello estense si affloscia al 35′ quando perde Roderick per falli. Sotto il canestro bianconero, la situazione non è rosea nel senso che già in partenza sono ai box Zacchetti e capitan Vanuzzo (oltre a Truccolo). Quindi, Castelli, Cuccarolo e Ferrari sono costretti agli straordinari senza contare che i primi due si scavigliano nel corso della partita, ma stringono i denti per non lasciare soli i propri compagni di squadra. Il prodotto è che tutti sono utili, si sbattono e, nell’ultimo periodo, Castelli sale in cattedra nella metà campo offensiva. L’altro ex di turno impacchetta 10 punti, cancella lo 0/5 dal campo prodotto fino al 30’ e f° partire i titoli di coda col cesto decisivo a -44”.

Le parole del numero uno Alessandro Pedone al termine della gara vinta contro Ferrara: “Ho chiesto una svolta e c’è stata. I ragazzi hanno dimostrato sul campo di avere potenziale nonostante le assenze di Truccolo, Zacchetti e capitan Vanuzzo. Stasera è difficile trovare l’Mvp perché tutti hanno dato il loro contributo. Mi è piaciuto lo spirito con cui il gruppo intero è sceso sul parquet. Complimenti a Maurino Pinton e a Traini, li vogliamo sempre così! Andiamo avanti per la nostra strada”.


APU GSA 74
FERRARA 64
19-19, 41-35, 52-57
APU GSA UDINE
Diop, Castelli 10, Okoye 7, Nobile 2, Cuccarolo 4, Traini 15, Pinton 18, Ferrari 6, Ray 12; non entrati: Gatto e Chiti. Coach Lardo.
BONDI PALLACANESTRO FERRARA
Soloperto, Mastellari 13, Zani, Cortese 13, Bowers 15, Pellegrino 8, Roderick 12, Ibarra 3; non entrati: Ardizzoni e Mastrangelo. Coach Trullo.
Arbitri Beneduce, Caforio e Patti.
Note Tiril liberi: Apu Gsa 11/17, Ferrara 9/14. Rimbalzi: Apu Gsa 42 (Okoye 8), Ferrara 43 (Bowers 10). 5 falli: Roderick al 35′ (65-62) e Traini al 39′ (74-64); antisportivo a Cortese al 4′ (9-7), Roderick al 19′ (40-35) e al 35′ (65-62) a seguito del quale viene espulso; tecnico a Lardo al 29′ (52-55).

Potrebbe interessarti

  • Leva militare: come funziona a Udine

  • Cantinetta del vino in casa, quale scegliere

  • Viaggio in auto: come combattere il caldo

I più letti della settimana

  • Lignano, chiamano il taxi ma arriva qualcun altro

  • Ritrovata Lorena in uno stavolo di montagna: è viva ma semi incosciente

  • Si distendono a terra aspettando le auto mentre l'amica li filma, ragazzini rischiano l'investimento

  • Giornata no per i locali lignanesi, chiusi il Mr. Charlie e La Pagoda di Pineta

  • Va dal medico perché in sovrappeso, scopre di essere incinta al settimo mese

  • Ruba un'auto, sperona i carabinieri e poi cerca di rubargli la pistola, arrestato

Torna su
UdineToday è in caricamento