La Gsa stecca e cade in casa con Bergamo, ora è 1 a 1

La formazione di coach Ciocca espugna il Benedetti e pareggia la serie. Pedone:«L'Apu Gsa è stata troppo nervosa, confusionaria e disunita, ma nonostante tutto abbiamo avuto la palla della vittoria e poi del pareggio, sprecandole tutte e due. Ora, la pressione passa sugli orobici»

Udine - Bergamo 1-1 e palla al centro. Dopo il successo per 72-64 in gara 1 da parte dei friulani, gli orobici espugnano per 64-66 in gara 2 il Benedetti e pareggiano, dunque, la serie di finale dei play-off di B Citroen 2015-2016. La seconda puntata della saga ha ripercorso al contrario quello che era capitato 48 ore prima. Ovvero, una squadra che scappa via (in questo caso Udine) e l'altra (Bergamo) che recupera e alza i pugni al cielo sotto lo striscione del traguardo. Rispetto a domenica, l'Apu Gsa dimostra una certa continuità all'alba. Vittorio Nobile, partito in quintetto al posto di Gianluca Marchetti per turnover, segna i suoi 5 punti nel primo quarto in cui i friulani s'arrampicano sul massimo vantaggio di +12: 21-9 al 9'. Udine tiene a distanza Bergamo che, tuttavia, inizia a carburare. Dal 29-20 al 16' parte un 0-8 di controbreak per il 29-28 al 20', culminato con una tripla di Scanzi quasi allo scadere del primo tempo. Un po' come il siluro di Porta sganciato in gara 1: svantaggi differenti (si era sul 28-40 per i lombardi), ma peso specifico a livello morale identico. A inizio terzo quarto, la Co.Mark va avanti per la prima volta nella serata (31-33 al 22'), risponde subito la compagina bianconera (41-37 al 25') e da lì comincia una contesa ad elastico. Il massimo vantaggio esterno si segnala sul 45-50 al 31', poi i tre punti di Pinton e Porta riavvicinano l'Apu Gsa che completa l'aggancio sul 57 pari al 35'. Capitan Vanuzzo spara la tripla del 60-59 a -1'54", ultimo vantaggio interno di gara 2. Bergamo non ci sta (62-65 a -35") anche se alla fine Udine avrà tra le mani la palla sia della vittoria che dell'overtime. Gli ultimi secondi sono palpitanti. A -31", Porta fa 2/2 ai liberi (64-65). A -29", sull'asse Planezio-Bloise, gli orobici fanno la frittata e perdono palla sulla rimessa da tre quarti campo in fase offensiva dopo time-out. A -10", ancora Porta sbaglia una tripla aperta e a -8" viene commesso fallo sistematico su Scanzi che fa 1/2 per il 64-66. Si va dall'altra parte, Poltroneri sbaglia la tripla, Porta segue l'air-ball, ma fallisce l'appoggio da sotto misura. Così, a 83 centesimi dal gong del 40', Panni subisce fallo, va in lunetta, sbaglia il primo e apposta anche il secondo per impedire ai padroni di casa d'imbastire una degna risposta. Ora, la serie si sposta a Bergamo dove si giocheranno gara 3 (venerdì alle 21) e 4 (domenica alle 18). Queste le parole del presidente Alessandro Pedone dopo l'1-1 nella serie. «Abbiamo perso un'occasione - afferma il numero uno bianconero -, ma non abbattiamoci. Siamo sull'1-1 palla al centro, andremo a Bergamo con il coltello tra i denti per riprenderci quello che abbiamo perso in casa, dobbiamo immediatamente scrollarci di dosso quanto accaduto in gara 2. L'Apu Gsa è stata troppo nervosa, confusionaria e disunita, ma nonostante tutto abbiamo avuto la palla della vittoria e poi del pareggio, sprecandole tutte e due. Ora, la pressione passa sugli orobici. È uno sport bellissimo che oggi ha fatto vedere una partita fotocopia in negativo di quanto accaduto domenica, abbiamo gettato la vittoria alle ortiche esattamente come ha fatto Bergamo 48 ore prima. Ho spiegato ai miei ragazzi che i bergamaschi sono forti tanto quanto noi, ma con un quid in meno. Se non lo facciamo valere le partite finiscono come gara 2, persa su episodi. Stiamo già organizzando un pullman gratuito da mettere a disposizione della nostra splendida tifoseria per seguire la squadra a Bergamo. Comunque, grazie a tutti gli udinesi presenti per il supporto di stasera».

APU GSA 64-BERGAMO 66 (21-11, 29-28, 45-48)

APU GSA UDINE Castelli 10, Zacchetti 2, Truccolo 7, Nobile 5, Di Giuliomaria 2, Porta 9, Pinton 13, Ferrari, Vanuzzo 3, Poltroneri 13. Coach Lardo.

CO.MARK BERGAMO BASKET Planezio 15, Bloise 5, Mercante 6, Panni 9, Milani 3, Scanzi 10, Chiarello 3, Pullazi 3, Ghersetti 11; non entrato: Saletti. Coach Ciocca.

Arbitri Giovannetti e Puccini.

Note Tiri liberi: Apu Gsa 12/16, Bergamo 14/23. Rimbalzi: Apu Gsa 39 (Poltroneri 10), Bergamo 37 (Chiarello 7). 5 falli: nessuno; antisportivo a Di Giuliomaria al 23' (34-33).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quali patenti servono per guidare le macchine agricole?

  • Tira un pugno in faccia ad una donna incinta e fugge, sconcertante episodio a Friuli Doc

  • I migliori ristoranti dove mangiare pesce a Udine secondo TripAdvisor

  • Violento schianto in A34, muore bimba di quattro mesi

  • Danni alla "Tod's" dei Della Valle, processo in tribunale a Udine

  • Alla guida con un tasso d'alcol di 5 volte superiore al limite dopo un'allegra domenica a Friuli Doc, fermato

Torna su
UdineToday è in caricamento