Nikolic spettacolare, la Gsa torna al successo: le pagelle

Buona anche la partita di Simpson, tornato in forma dopo l'ultimo periodo buio

L’Apu Gsa ci mette poco più di un tempo a sistemare la pratica Forlì. E’ stata una partita dove gli udinesi, oltre che per il successo obbligato, hanno giocato anche per trovare un nuovo equilibrio di squadra tra infortuni e nuovi inserimenti. Con l’aggiunta che le due brucianti sconfitte con Cagliari e Ferrara avevano aperto qualche ulteriore crepa nelle sicurezze del gruppo. Stasera in un confronto tecnicamente perimetrale, con le due squadre che hanno avuto entrambe 12/31 dall’arco, non è stata la precisione al tiro a prevalere ma la maggior determinazione e voglia di vincere dei giocatori di casa (e questa è una bella notizia). Dopo un primo quarto con le difese finte (25-25) il confronto è rimasto equilibrato anche nella seconda frazione chiusa sul 44-42 per Udine. I migliori fino qui Nikolic e Amici da una parte Lawson e Giachetti dall’altra. Quest’ultimo rappresenta il profilo di giocatore che forse più manca alla Gsa, un playmaker di esperienza e personalità che sappia mettere in ritmo i compagni. Al rientro dalla pausa lunga cambia decisamente l’inerzia con Forlì che per 5 minuti non vede il canestro e si affloscia dimostrando i suoi limiti caratteriali. Il parziale di 22-12 permette alla Gsa di prendere quel vantaggio che poi gestirà con discreta serenità fino al termine. Da ricordare nel finale l’esibizione al tiro di Simpson che respinge con una serie di bombe il tentativo anemico di rientro degli ospiti. Il risultato va in ghiaccio sul 84-75 con anche la differenza canestri a favore di Udine. Solo una annotazione, ci piacerebbe che il bellissimo pubblico udinese potesse godersi le partite con il contorno di un sano tifo sportivo, non con il sottofondo dei cori beceri e vergognosi che stasera abbiamo dovuto sentire per  tutta la serata da parte dei cosiddetti ultras delle due squadre.  Con i due punti di stasera presi a Forlì e con i risultati degli altri campi la stagione regolare di Udine virtualmente si chiude. Finirà quinta, salvo terremoti, e potrà giocare con il fattore campo a favore la prima tornata dei playoff. Per provarci fino in fondo dovrà avere ben chiara una cosa. Le partite mano a mano che andranno (auspicabilmente) avanti  si vinceranno con lo spirito di gruppo e con la difesa, piegando le gambe e sbucciandosi le ginocchia quando serve. Non si è ancora visto un campionato vinto senza difendere duro. 

Apu Gsa Udine

Mortellaro 6 Il suo motto è “sempre utile alla causa” e anche stasera lo rispetta, 8 rimbalzi 

Simpson 7 Dopo essere sparito dai radar per qualche settimana oggi rientra con due grandi fiammate, in partenza e nel quarto finale quando chiude la partita con 3 triploni di fila, 6/9 complessivo da 3  

Powell 6 Spende le sue energie nel duello con Lawson, entrambi lunghi dalle mani di velluto che amano circumnavigare l’arco, 3/11 al tiro e 7 rimbalzi  

Pellegrino 5,5 Stasera la Gsa non è squadra per pivot,  il titolare del ruolo si prende 2 soli tiri in 23 minuti, un’entrata a canestro con palleggio degna di un play e un tentativo su rimbalzo offensivo 

Nikolic 7,5 Il migliore. Udine non può fare a meno della sua vitalità, il suo grande pregio è che gioca e produce senza togliere tiri ai compagni, 15 punti con 6/8 e 6 rimbalzi 

Penna 6 Parte dalla panchina ma dimostra la sua solidità mentale mettendosi come sempre al servizio del gruppo, 5 assist e la consueta dedizione difensiva      

Spanghero 6 Non è un play naturale e tende a pompare la palla, pungente solo a tratti, 3/7 al tiro con però 4 rimbalzi e 4 assist  

Pinton 5 Prestazione sottotono,  0/3  in 10 minuti giocati  

Amici 7 E’ giocatore emotivo ma di talento, fa tante cose e stasera le fa quasi sempre giuste,  4/11 e ben 9 rimbalzi 

All. Martelossi  6,5. Gestione tutto sommato tranquilla della gara, alla ricerca dell’equilibrio perduto. Recupera Simpson coinvolgendolo maggiormente, probabilmente quello che il giocatore chiedeva.  Intanto aspetta Cortese, un rientro che aggiungerà qualità ma lo costringerà inevitabilmente a rivedere ancora l’ assetto

Unieuro Forlì 

Lawson 6,5, Johnson 4,5, Giachetti 7, Marini 4,5, Diliegro 6, Bonacini 5,5, De Laurentiis ng, Donzelli 6

All.  M.Nicola  5,5

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

  • È ritornato il giustiziere delle piste ciclabili, avvistato oggi a rigare le auto parcheggiate

Torna su
UdineToday è in caricamento