Gara della svolta per la Gsa, finalmente è super Cortese: le pagelle

La vittoria con Treviso può cambiare l'inerzia di una stagione che fino a questo momento è stata deludente

In un confronto che contava più per l’orgoglio e per dare continuità all’attuale progetto tecnico che per la classifica, la Apu Gsa tira fuori le unghie e vince con relativa facilità il quasi derby con Treviso. Udine rimane sesta in classifica e fuori dalla Coppa Italia ma (salvo sorprese) questo assetto e questa guida tecnica avranno ancora un domani. Ora la speranza di società e appassionati è che il primo successo stagionale contro una squadra di vertice rappresenti il propellente emotivo  per ripartire e dare una vera svolta al campionato dei bianconeri.

Quanto poi il gruppo, con le qualità e limiti che ormai conosciamo, sia effettivamente in grado di cambiare passo lo verificheremo presto, non tanto nella prossima gara con Imola, quanto in quelle successive a  Mantova e a Montegranaro e quindi in casa con la capolista Fortitudo.

La Gsa stasera ha avuto un positivo approccio alla gara e, senza far cose trascendentali, ha sempre comandato nel punteggio. Già nel primo quarto ha preso il largo (22-7 al 7’) per poi farsi riagganciare dalle giocate di Imbrò e Chillo. Stessa inerzia nel parziale successivo chiuso da due triple in pochi secondi di Cortese e Simpson (44-34). Con i suoi tre tenori a darsi il cambio nel ruolo di protagonista e con il solido contributo di Mortellaro e Penna, Udine tiene sempre a distanza di sicurezza un avversario peraltro poco convinto (63-50 fine terzo quarto), così la gara si spegne senza sussulti. Risultato finale  77-63 con la piacevole sorpresa dei tifosi delle due città che si scambiano cori di amicizia.

È giusto ricordare che gli ospiti si sono presentati senza due giocatori del quintetto base, l’americano Burnett e l’ala Lombardi, oltre al lungodegente Tomassini. Se poi l’altro straniero Wayns fa più danni della grandine e Antonutti cammina invece che correre diventa ovviamente molto difficile giocarsela a Udine contro una Gsa attenta e motivata. Il fatto che comunque Treviso sia seconda in classifica induce a pensare che per gli  udinesi ci sia ancora la possibilità  e il tempo per recuperare posizioni importanti in vista dei playoff. Dovremo però vedere in campo fin dalle prossime partite la squadra nella rinnovata versione 2.0.      

Le pagelle

Gsa Udine

Mortellaro 7 Preferito per lunghi tratti a Pellegrino, ha il grande pregio di farsi sempre trovare sugli scarichi interni, 25 minuti di qualità con 5/5 al tiro  

Simpson  6,5 Per lui partita di ordinaria amministrazione con alcuni lampi da fuoriclasse,  5/11 dal campo con 5 assist

Powell 6,5 Inizio complicato, fa fatica anche in difesa poi rimette a posto prestazione e cifre, 5/10 e 4 rimbalzi

Cortese  7,5 Il migliore. Gara di maturità, il che fa ben sperare. Seleziona i tiri più del solito e li mette quasi sempre. Peccato qualche sbavatura più che altro difensiva.  8/11 con 7 rimbalzi 

Genovese ng

Pellegrino 6 Sta poco in campo non solo per i falli. Gioca con determinazione contro il pari stazza ( e nazionale)Tessitori

Nikolic 6 8 minuti di utile comparsata

Penna 7 È ufficialmente in crescita, di fiducia soprattutto, e per la squadra è importante. 3/3 con 5 assist 

Spanghero 5 Non pervenuto, anche insicuro nelle scelte 

Pinton ng Gioca minuti ininfluenti, prova una tripla e poco altro 

All. Cavina 6,5 Squadra vincente quindi coach promosso. Un solo appunto (in generale),  perché non sceglie i suoi uomini e va con quelli riducendo le rotazioni ?

De Longhi Treviso

Tessitori  6 , Burnett  n.e. , Wayns  4,5 , Alvisi 5 , Antonutti  5 , Imbrò  6,5 , Chillo  6,5, Uglietti  5,5, Sarto 5,5

All.  Menetti  5,5

Tabellino

(24-18, 44-34, 63-50)

APU GSA UDINE


Mortellaro 11, Pinton 1, Genovese, Cortese 21, Simpson 15, Penna 8, Nikolic 2, Pellegrino 4, Powell 15, Spanghero; non entrati: Visintini e Chiti. Coach Cavina.


DE’ LONGHI TREVISO


Tessitori 13, Sarto, Alviti 7, Wayns 7, Antonutti 6, Imbrò 8, Chillo 17, Uglietti 5; non entrati: Burnett, Saladini ed Epifani. Coach Menetti.

Arbitri Boscolo, Di Toro e Nuara.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Si presenta ubriaco e insulta tutti alla riunione degli alcolisti anonimi

  • Cronaca

    Scassinano le macchinette del ticket dell'ospedale

  • Cronaca

    Ingresso proibito all'asilo perché senza vaccini, arrivano i carabinieri

  • Cronaca

    Ritrovano due statue rubate a 40 anni dal furto, all'appello ne mancano altre 20

I più letti della settimana

  • Picchia la nipote minorenne e va a letto con la madre

  • Degrado e prostituzione, chiuso un centro massaggi nell'Alto Friuli

  • Apre a Udine il tempio dei cocktail dove il vino è bandito

  • Truffa del bancomat in azione, rubati oltre 3mila euro da un conto

  • Auto finisce fuori strada e si ribalta nella vigna

  • Arriva in regione Chef Rubio e lo sfottò sui friulani è assicurato

Torna su
UdineToday è in caricamento