Di nuovo a scalare le vette dopo due trapianti di midollo osseo

L'alpinista Romano Benet, compagno nella vita e sulle montagne di Nives Meroi, ai primi di aprile partirà alla conquista del Kangchenjunga, dopo il delicato intervento della primavera del 2009

Romano Benet

Di nuovo in quota, ad ottomila metri, dopo due trapianti di midollo osseo. L'alpinista Romano Benet, che sempre con la moglie Nives Meroi ha scalato in circa 30 anni ben 11 ottomila, torna in vetta dopo la grave malattia che l'ha colpito nella primavera del 2009.

Ai primi di aprile la coppia di Tarvisio partira' proprio per quella montagna che Romano non riusci' a conquistare in quell'occasione, il Kangchenjunga, il piu' orientale degli Ottomila dell'Himalaya, la terza montagna piu' alta del mondo, 8.586 metri.

(ANSA)

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Immobiliare: Udine, Lignano e Carnia trainano il mercato

  • Ristoranti vegani: dove andare in città?

I più letti della settimana

  • Turista posteggia l'auto sul lungomare di Lignano e lascia il cane chiuso dentro

  • Giallo sulla morte di Anamaria, la giovane parrucchiera trovata morta in un bosco

  • Tragica fatalità, agricoltore muore dopo aver acquistato un trattore

  • Incidente stradale, il bilancio è di un morto e tre feriti

  • Sequestrati in provincia di Udine 100 kg di preparato per gelato scaduto

  • La Guardia di Finanza ad Aria di Festa, cucina ferma e centinaia di avventori in protesta

Torna su
UdineToday è in caricamento