← Tutte le segnalazioni

Altro

La crisi non ferma la generosità, giovane imprenditore dona 500 euro alla Via di Natale

Nonostante la crisi economica dovuta al Covid-19 la generosità non si ferma. Cosi come ne risentono le aziende e le attività commerciali anche le associazioni si ritrovano a dover fare i conti con una situazione economica non proprio esaltante, le chiusure dovute al Coronavirus hanno inciso sia sulle donazioni ma soprattutto sulla possibilità di poter organizzare eventi per le raccolte fondi. Proprio da un appello sul TG regionale da parte dell' associazione Via di Natale ONLUS, M.F. libero professionista di 35 Anni titolare di un agenzia ad Udine (vuole mantenere l'anonimato) ha deciso di dare il suo contributo. "Vorrei che questo articolo servisse da spunto per incentivare la popolazione a fare delle donazioni a tutti quegli enti o associazione che svolgono un importante servizio per la collettività e per il prossimo. Mi rendo conto che il momento è critico un po' per tutti, io stesso ho subito un importante calo di fatturato in questo ultimo mese e mezzo per la situazione che si è venuta a creare. Ciò nonostante credo sia giusto ricordarci anche di chi svolge un attività socialmente molto importante e che ha nelle donazioni un importantissimo indotto per la propria esistenza" inoltre "Il mio augurio è che passata questa pandemia si riesca ad apprezzare di più tutte quelle cose che fino a ieri consideravamo "normali" e che si riesca a dare la giusta importanza ai veri valori della vita." Per la cronaca il divieto di assembramenti imposto dal Decreto ha di fatto vietato anche le consuete Lucciolate organizzate dalla medesima associazione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
UdineToday è in caricamento