Via Mercatovecchio, il sondaggio di Forza Italia: «I cittadini non volgliono la pedonalizzazione»

Il coordinatore di Udine, Cecotti, e i consiglieri comunali Tanzi e Vuerli, illustrano i dati in merito alle risposte dei cittadini su viabilità e sicurezza

La loggia del lionello da Via Mercatovecchio

Pedonalizzazione di via Mercatovecchio, la sicurezza, il degrado, gli accattoni e il ruolo dell’amministrazione comunale sulle politiche del centro storico: sono alcuni dei temi al centro di un sondaggio proposto da Forza Italia agli udinesi sulla situazione socio-economica in città.

E i risultati, da quanto ha comunicato il coordinatore cittardino Stefano Cecotti, si sono visti: "Insieme ai Consiglieri comunali di Forza Italia, Vincenzo Tanzi e Maurizio Vuerli e ai membri del coordinamento, per 4 sabati del mese di febbraio siamo stati tra la gente e abbiamo raccolto attraverso un sondaggio di 11 domande i pareri degli udinesi su vari temi che riguardano la città e il centro storico".

I risultati:

Il 77,5%, pari a 648 cittadini ha risposto negativamente all’ipotesi ventilata da palazzo d’Aronco sulla pedonalizzazione di via Mercatovecchio. Con una motivazione chiara: per non continuare ad affossare il commercio e penalizzare gli imprenditori, l’unica soluzione incontrovertibile è l’apertura alle autovetture e al transito degli autobus. 

"La prova - riferiscono - è data dai dati snocciolati dal sondaggio commissionato da UdineIdea. Incrociandoli con i nostri sulle desiderate dei cittadini, emerge un dato fondamentale che dà ragione al nostro programma e alla nostra visione e, cioè, a quella della non esigenza di buttare via soldi per pedonalizzare e chiudere al traffico in modo tout court porzioni di centro storico, senza che si abbia una visione complessiva della mobilità cittadina e del ruolo importante che ricoprono le attività economiche che insistono sul territorio".

In tema sicurezza il 75,4 %, pari a 630 cittadini, ha risposto che esiste il problema, elencando le varie zone in particolar modo, zona stazione e via Roma, contro il 24,6% che riferisce che non ci sono problemi. Il 70% pari a 585 cittadini hanno risposto che tali zone andrebbero presidiate di più dalle forze dell’ordine, mentre i rimanenti 251, pari al 30% hanno risposto che non andrebbero maggiormente presidiate. Continuando, con la domanda se la città negli ultimi 10 anni sia peggiorata, l’84,8% pari a 709 ha risposto di "sì" in termini di degrado. Il 15,2%, pari a 127 ritiene che non sia peggiorata.

Sul tema del centro storico, il 64,5% pari a 539 cittadini hanno risposto che ha bisogno di rilancio, il 20,2% è meno vivo di un tempo e il rimanente 15,3% l’ha identificato pieno di vita e di attrattive. In merito alle politiche messe in atto dalle ultime amministrazioni comunali, hanno risposto il 70% pari a 585 cittadini, "No per niente", il 20% "bisognava fare di più" e il 10% "hanno fatto del loro meglio".

Altro dato importante riguardante il parcheggio di piazza 1° Maggio. L’82,3 % pari a 688 cittadini si sono espressi contrari al parcheggio e la non convenienza di spendere oltre 12 milioni di euro, il 17,7% si sono espresso favorevoli al Park. 

Detto ciò, altri dati che sono emersi da non sottovalutare e che danno il senso di percezione e di vivibilità della città, abbiamo l’86,4 pari a 722 di cittadini si sono espressi sui mendicanti, ritenendoli un fattore di disturbo e di degrado, mentre il 13,6% non lo ritengono un problema prioritario.

Sulla domanda secca riferita a quali temi andrebbero risolti per primi in città, spicca la questione sicurezza all’87,3%, il Commercio al 67,2%, la Viabilità 77,5%, il Degrado 82,5% e gli accattoni al 59,2%.

Per concludere la questione immigrati. L’84,3% ritiene che la problematica legata agli immigrati/richiedenti asilo sia stata gestita male da parte dell’amministrazione Honsell. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Clima impazzito: un temporale di neve imbianca il Friuli

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

Torna su
UdineToday è in caricamento