Sappada al Friuli Venezia Giulia, anche la Camera ha detto "sì"

Già annunciati appelli al presidente della Repubblica perché non firmi la legge e ricorsi alla Corte costituzionale

Si è fatto presto, come veniva chiesto dagli interessati, e Sappada incassa il secondo “sì” al suo passaggio al Friuli Venezia Giulia, quello di Montecitorio, con 257 voti favorevoli e 20 contrari. Un’avventura iniziata formalmente nel 2008 - con il referendum consultivo - e proseguita nel 2013 con l'arrivo in Parlamento, ma che affonda le radici in una tradizione e in legami secolari. Anche la Camera dei Deputati, dopo il Senato, ha espresso parere favorevole per il passaggio di Plodn al Friuli Venezia Giulia.  

Iniziano i festeggiamenti in paese

stube-2

I contrari

Da domani cambia il confine? Gli appelli al presidente Mattarella perché non firmi la legge in oggetto e le dichiarazioni di ricorso alla Corte Costituzionale sono già stati pronunciati. Intanto, però, c’è un risultato da tenere in considerazione, figlio della volontà precisa di una comunità, manifestata politicamente, amministrativamente e di fatto.

L'Onorevole friulano Paolo Coppola durante la dichiarazione di voto

PaoloCoppola

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • È ritornato il giustiziere delle piste ciclabili, avvistato oggi a rigare le auto parcheggiate

Torna su
UdineToday è in caricamento