Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

La ricetta di Luigi Di Maio per l'Italia: "Multa da 100 mila euro a chi uscirà dal MoVimento" 

 

Successo all'Auditorium Comelli del Palazzo della Regione di Udine per l'incontro pubblico con il candidato premier 5 Stelle Luigi Di Maio, programmato ieri sera all'interno del suo tour lungo la penisola intitolato "#Rally per l'Italia". Prima di aprire la serata, al suo arrivo, il leader pentastellato si è prima concesso ai microfoni dei giornalisti locali rispondendo sia sulle politiche regionali che nazionali. 

Pmi e artigiani di Udine incontrano Di Maio: "Voce unica per segnalare le istanze"

''Presto avrete un nostro candidato alla presidenza della Regione e i candidati al consiglio regionale - ha dichiarato -, prima chiudiamo le parlamentarie e poi si lavora alle regionali. Per selezionare i candidati - ha aggiunto - oggi non esiste ancora il metodo per la consultazione degli iscritti, ma lo metteremo in piedi dopo che avremo selezionato le liste per le elezioni nazionali''. Inoltre, tutti i candidati che saranno eletti, ha sottolineato, se usciranno dal M5s, come durante la XVII legislatura, pagheranno 100 mila euro di multa. Il Fvg, ha affermato Di Maio, ''ha sicuramente bisogno di una politica che la smetta di tagliare i servizi per recuperare risorse. E penso a una serie di politiche che sono state portate avanti sui servizi al cittadino, che in realtà non hanno risposto alle aspettative che si nutrivano nei confronti della classe politica friulana''.

Ad aprire il convegno intitolato  "Un commercio a 5 Stelle" e a fare gli onori di casa, il consigliere regionale Cristian Sergo, davanti ad una platea gremita. Dopo l'intervento degli interlocutori al tavolo sul tema del commercio e dell'economia della piccola e media impresa (Antonella Colutta del Consiglio Provinciale Confcommercio, Mario Marini, Presidente Confesercenti FVG e Damiano La Rocca del Gruppo Organizzato Indipendente Ambulanti Fvg), è toccato a Di Maio prendere la parola. Pacato, onesto, sincero, gentile e in maniera rassicurante, il candidato premier ha parlato a suo agio di sburocratizzazione, di legge bolkenstain, di questione morale, aiuti alle imprese e dei modelli da seguire e imitare per cambiare le sorti del paese (vedi video in basso). 

 

L'intervento alla platea di Luigi Di Maio

Potrebbe Interessarti

Torna su
UdineToday è in caricamento