Codroipo-Camino al Tagliamento: vincono i "no" e salta la fusione

Al referendum di domenica 18 giugno, che avrebbe sancito l'unione tra gli enti, il no si impone con il 57,69%

Piazza Garibaldi a Codroipo (foto di Elia Falaschi)

Salta la fusione tra Codroipo e Camino al Tagliamento: i due comuni non si uniranno così come si auspicava per effetto del referendum consultivo di domenica 19 giugno.

A Codroipo, dove l'affluenza è stata molto bassa, 3.142 voti hanno detto "no" alla fusione, 2.185, invece, sono stati favorevoli al "sì". A Camino al Tagliamento, è prevalso il "no" per appena 12 voti: 492 i contrari contro 480 favorevoli. In totale, il no si è imposto con il 57,69 % e, quindi, non ci sarà il nuovo comune "Codroipo-Camino".

Nel resto della regione, bocciata la fusione tra Monfalcone, Ronchi del Legionari e Staranzano ("no" al 60,27%) mentre avviene fra Tramonti di Sopra e Tramonti di Sotto (il "sì" raggiunge il 66,81%).

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

I più letti della settimana

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Scossa di terremoto in Carnia, la terra trema ancora una volta

  • Violenza sessuale su una bambina di 9 anni in un locale del Cividalese

  • Rubano 3mila euro di birra e cibo alla sagra e si bevono quasi tutto, denunciati

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Incidente stradale, il bilancio è di un morto e tre feriti

Torna su
UdineToday è in caricamento