Bocciata la fusione dei Comuni di Aquileia e Terzo di Aquileia

Alla urne i cittadini dei due Comuni chiamati al Referendum consultivo hanno espresso parere negativo

No alla costituzione di due nuovi Comuni, Aquileia mediante la fusione dei Comuni di Aquileia e Terzo di Aquileia e Villa Raveo mediante la fusione dei Comuni di Raveo e Villa Santina.

È questo l'esito del referendum consultivo che ha visto tre Comuni su quattro esprimere parere contrario alle rispettive fusioni ad eccezione del Comune di Raveo, il cui voto positivo non porterà comunque alla costituzione del nuovo Comune dato che l'esito del referendum è favorevole solo quando il sì alla fusione raggiunge la maggioranza dei voti validi, complessivamente espressi, nei due Enti coinvolti.  

Nel dettaglio, nel Comune di Aquileia è prevalso il no con il 70,60 per cento (1244 voti) mentre il sì ha raggiunto il 29,40 per cento (518 voti). Nel Comune di Terzo di Aquileia i sì sono stati 580 (37,69 per cento) e i no 959 (62,31 per cento). La fusione è stata bocciata con 2203 voti nei due Comuni pari al 66,74 per cento contro i 1098 voti a favore (33,26 per cento) su un totale di 3341 voti validi, 29 schede bianche e 11 nulle.

Cattura-30-20

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Taylor Mega fa il dito medio alla Polizia, cacciata in diretta da Canale 5

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

  • Addio al dottor Sacco, per anni un riferimento del reparto di oncologia

  • Nota artigiana udinese scompare da casa: l'appello del fratello

  • A Udine Rc auto più basse del 7%: il record va a una donna che guida una Yaris

Torna su
UdineToday è in caricamento