Via Mercatovecchio, Leoncini (PD): «Siamo pienamente d’accordo, no a soluzioni ibride»

Il segretario Dem di Udine replica al sondaggio di Udineidea e condivide quanto detto da Giuseppe Pavan. E sulla Ztl, «i lavori di pedonalizzazione continueranno»

Leoncini (al centro) tra Scalettaris e Giacomello

«Siamo pienamente d’accordo, no a soluzioni ibride». Enrico Leoncini, segretario del Pd di Udine, condivide quanto detto da Giuseppe Pavan,  presidente mandamentale di Confcommercio Udine. «In quanto alla Ztl – ha continuato il segretario – la nostra posizione è sempre stata chiara, i lavori di pedonalizzazione continueranno. Infatti, come già detto dal sindaco – ha ricordato – il piano per la “nuova” via Mercatovecchio è anche in programma elettorale. Su questa decisione, quindi, non si torna indietro – ha chiosato -. Il Comune lavora da tempo e con serietà per dare concretezza a tale soluzione nel più breve tempo possibile».

Da Leoncini arriva anche un commento sul sondaggio commissionato da UdineIdea e presentato in questi giorni: «Da parte dell’amministrazione, così come da parte nostra, c’è sempre stata, e sempre continuerà a esserci, grande attenzione per la categoria dei commercianti (ma non solo). È evidente e apprezzabile – ha spiegato Leoncini - l’impegno che i negozianti mettono per migliorare la quotidianità udinese. Proprio per questo le loro esigenze – ha chiarito - sono e continuano a essere un importante faro per comprendere e analizzare le necessità del tessuto cittadino e in particolare di quello del centro storico». Detto questo però il segretario ha sottolineato come «oltre alla categoria dei commercianti ci sono anche i residenti, e molte altre realtà che operano nel centro storico, oltre al fatto che il centro storico di Udine sta a cuore ed è frequentato da tutti gli udinesi e da tutti i friulani», proprio per questa ragione «consapevole della buona fede e della assoluta trasparenza dei risultati del sondaggio presentato da UdineIdea – ha continuato -, ritengo che non possano ritenersi numeri assoluti, ma relativi, in quanto esprimono l’opinione di una porzione degli udinesi». Un risultato quindi «che non può guidare le scelte del sindaco», il quale, come già spiegato «sta operando, assieme agli assessore competenti, secondo le linee guida dettate dal programma elettorale con il quale è stato nominato».

In quanto ai provvedimenti innovativi richiesti, il segretario dem ha ricordato come «sta per aprire il parcheggio di piazza I maggio, un altro esempio di il Pd e il Comune hanno lavorato e continuano a farlo per valorizzare il centro storico. Un opera pensata per i commercianti, per i residenti ma anche per chi arriva da fuori». «La pedonalizzazione di via Mercatovecchio e il miglioramento della Ztl – ha concluso - lavoreranno sempre in questa direzione. Quella del costante ammodernamento della città e di una sempre migliore fruizione del centro storico da parte di tutti».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Udine usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Taylor Mega fa il dito medio alla Polizia, cacciata in diretta da Canale 5

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

  • AAA Gestore di rifugio montano cercasi

  • A Udine Rc auto più basse del 7%: il record va a una donna che guida una Yaris

  • Morto tra le fiamme di casa sua, si indaga per omicidio

Torna su
UdineToday è in caricamento