Pd: Spitaleri, «il partito si darà più tempo per ascolto»

Le primarie sono previste per il 2 dicembre

«Nel corso di un partecipato dibattito, dall'assemblea e' emersa la forte richiesta di dare più tempo al partito per rendere davvero efficace la fase dell'ascolto». Lo ha riferi‎to il segretario regionale del Pd Salvatore Spitaleri, sintetizzando i lavori dell'assemblea del partito.

«Il congresso - ha spiegato - ‎vuole ricostruire un ‎‎rapporto con i cittadini, con le rappresentanze sociali, in modo che l'ascolto diventi strumento della proposta di governo, ma non solo: c'e' l'esigenza di una vera e propria fase che potremmo definire costituente. Per questi motivi la data dell'11 novembre si sposta al 2 dicembre».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Apriremo dunque una fase congressuale straordinaria - ha aggiunto - per valorizzare tutto quello che i cittadini vogliono dire al Pd e ricercare anche una nuova classe dirigente. Ciò che bisogna assolutamente ricordare è che  i cittadini ci non chiedono che forma ha il partito, ma da che parte stiamo - ha concluso Spitaleri - rispetto alle questioni fondamentali che riguardano la loro esistenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: chiarita la posizione del Paese

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Un grande bar all'aperto: ecco la nuova Piazza San Giacomo a Udine

  • Apre un nuovo locale: la focacceria Mamm si amplia e inaugura un forno bistrot

  • Coronavirus: quattro contagi in più a Udine, dodici in tutta la regione

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

Torna su
UdineToday è in caricamento