Serracchiani: "Salvini sguinzaglia clandestini in Italia"

Per la deputata del Pd, la Lega crea problema di sicurezza e sociale

“Salvini ha sguinzagliato oltre 12mila clandestini in giro per l'Italia: da parte del ministro dell'Interno è una tattica spregevole quella di creare un problema di sicurezza e sociale, e poi denunciarlo senza risolverlo”. Lo ha affermato la deputata del Pd Debora Serracchiani ricordando le statistiche sull'immigrazione elaborate dall'istituto Ispi mentre è convocato un vertice sull'immigrazione a palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte, il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini e i ministri della Difesa e degli Affari esteri, Elisabetta Trenta ed Enzo Moavero Milanesi.

Le considerazioni

“Se questo è il pugno duro della Lega contro i migranti – ha aggiunto Serracchiani - possono cominciare a spaventarsi gli Italiani, che a seguito di una fasulla stretta securitaria si ritrovano 12mila stranieri sconosciuti che circolano liberamente sul territorio. Salvini continua a dire che lo pagano per far arrivare meno clandestini, e invece non li ferma e non li rimpatria, e anche se li prendesse tutti non saprebbe dove metterli”. “Non è lontano il momento in cui i problemi smetteranno di essere messi in conto al Pd – ha concluso Serracchiani - e questo Governo, Salvini in testa, sarà chiamato a rispondere di quello che fa e di quello che non fa”.

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

I più letti della settimana

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Scossa di terremoto in Carnia, la terra trema ancora una volta

  • Violenza sessuale su una bambina di 9 anni in un locale del Cividalese

  • Rubano 3mila euro di birra e cibo alla sagra e si bevono quasi tutto, denunciati

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Incidente stradale, il bilancio è di un morto e tre feriti

Torna su
UdineToday è in caricamento