Manovra, Sut e De Carlo (M5S) a Serracchiani (Pd): "Parole vuote, abbiamo mantenuto parola data ai cittadini"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

“Di quale disfatta parla, Serracchiani? Di quella dei partiti come il suo che sfornavano manovre economiche aiutando banche e poteri forti, per poi assicurarsi ecatombi elettorali da cui ancor oggi non si sono ripresi? Quelle dell’ex governatrice del Friuli Venezia Giulia sono parole in libertà”. Esordisce così il deputato pentastellato Luca Sut, intervenuto in risposta alle dichiarazioni rilasciate ieri sulla Manovra economica dalla parlamentare del Partito democratico, Debora Serracchiani. “Il MoVimento - ha proseguito Sut - non si è piegato alla tecnocrazia europea, anteponendole l’esigenza di ottenere misure concrete che andassero in direzione degli interessi collettivi a cui urgeva dare risposta. I nostri giudici saranno i cittadini, non certo il Pd. Il cappello in mano di cui parla Serracchiani è, semmai, quello con cui si è ritrovata l’Italia dopo i governi di centrosinistra. A smentita di chi ci voleva forsennati scommettitori sulla pelle dei cittadini – incalza il portavoce a Montecitorio - indichiamo il grande lavoro di mediazione del nostro premier Conte che, con l’umiltà dei grandi, ha portato oltralpe le ragioni di una manovra che rivendichiamo con orgoglio. Finanche i mercati – conclude - bestia nera del nostro piano di rilancio del Paese, hanno accolto con favore l’accordo raggiunto con la Commissione europea. È rimasto il soliloquio della vecchia politica di Serracchiani a remarci contro, ma è Natale e glielo perdoniamo”. “Quella che stiamo realizzando è la prima vera manovra per il popolo e finalmente i cittadini tireranno un sospiro di sollievo dopo i disastrosi fallimenti del Pd”, aggiunge la portavoce M5S alla Camera, Sabrina De Carlo che prosegue: “Non accettiamo giudizi proprio da chi ha svenduto l’Italia in Europa in cambio di 80 euro da distribuire come bonus elettorale, da chi questo Paese lo ha ridotto sul lastrico, da chi ha precarizzato il mercato del lavoro, mandato in rovina i piccoli risparmiatori, lasciato da soli disoccupati e pensionati e messo in atto una riforma come la Buona Scuola che sancito il collasso dell’intero sistema scolastico. Abbiamo ereditato un Paese con oltre 5 milioni di gente che vive in povertà assoluta per colpa di quel giglio magico del Pd che la Serracchiani ha sostenuto. Chi oggi parla di incompetenza ed incapacità dovrebbe mettersi una mano sulla coscienza e ammettere che la nostra politica sta sanando i buchi lasciati da quella renziana. Noi un futuro lo stiamo restituendo a questo Paese ed è quello che i Renzi e le Serracchiani gli avevano tolto” conclude Sabrina De Carlo, portavoce M5S alla Camera. Così in una nota congiunta, i portavoce alla Camera dei Deputati del MoVimento 5 Stelle, Luca Sut e Sabrina De Carlo.

Torna su
UdineToday è in caricamento