"No" di Identità Civica al referendum per la dismissione del passaggio a livello a Udine est

Il referendum proposto, secondo Loris Michelini, consigliere di minoranza in Comune, è "l'ennesima presa in giro da parte della Regione, del sindaco Honsell e della sua giunta nei confronti dei comitati e dei cittadini"

"Fa sorridere - spiega il consigliere comunale di Identità Civica, Loris Michelini, -che il delegato di Quartiere Matteo Mansi ex Rifondazione Comunista, ex Sinistra e Libertà ed oggi componente della lista Innovare Per Honsell e confidente speciale del Sindaco Honsell, membro del Gruppoche governa la città di Udine assieme al Partito Democratico, si faccia portavoce dei Comitati per la dismissione dei passaggi a livello per indire un referendum  quando lui stesso non ha fatto niente per impedire che il Sindaco, assieme alla Regione e alle RFI Rete Ferrovie dello Stato firmassero quel sciagurato protocollo d'intesa a dicembre dove si accetta che prima vengano fatti gli scali nuovi e poi si provveda a coprire quel chilometri che manca per fare definitivamente passare i treni lungo la tratta interrata mantenendo la stessa velocità".

"Nei giorni scorsi il Sindaco - prosegue in una nota il consigliere Michelini -, per non farsi scavalcare dalle opposizioni, dice di sì al referendum sapendo che la domanda ai cittadini porterà a una risposta scontata ma senza seguito dopo che il Sindaco ha firmato  l'accordo. Ma davvero pensano - aggiunge l'esponente di Identità Civica- che i cittadini bevano questa decisione dell'accordo allungando i tempi di 5 anni senza alzando le mani in segno di rassegnazione? Ma davvero - si interroga ancora Michelini -  questi signori pensano che per riconquistare credibilità e consensi elettorali basta annunciare un referendum  per dire che stanno dalla parte dei cittadini quando sappiamo che il referendum abrogativo non verrà mai accettato in quanto va a colpire materie e contratti extracomunali ( Comune, Regione e Rete Ferroviaria Italiana ). Nello stesso tempo - conclude il consigliere - vorrei dire ai Comitati che la prima cosa che faremo , se dovessimo vincere le elezioni, è' revocare il contratto con la firma del Sindaco Honsell. Prima si va a sistemare il tratto per i passeggeri con gli strumenti di sicurezza e di percorrenza togliendo i passaggi a livello è poi si va a fare gli scali pur necessari per garantire un decoroso trasporto delle merci."

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Udine usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento