Settimana europea delle Regioni e delle città, Udine protagonista

Furio Honsell, interverrà, quale unico rappresentante italiano, al workshop “Urban Development Network”

Anche Udine è protagonista in Europa con la partecipazione alla Settimana Europea delle Regioni e delle Città, in programma in questi giorni a Bruxelles.

Proprio oggi 9 ottobre il sindaco del capoluogo friulano, Furio Honsell, interverrà, quale unico rappresentante italiano, al workshop “Urban Development Network”, evento organizzato dalla Commissione Europea nell'ambito degli “Open Days” di Bruxelles.

L’appuntamento di oggi conclude un tour europeo del primo cittadino del capoluogo friulano, che nei giorni scorsi ha partecipato, insieme con altri partner europei, a un meeting organizzato a Edimburgo nell’ambito del programma URBACT II, il progetto europeo sull’invecchiamento in salute approvato dalla Commissione Europea a fine 2013 con un budget complessivo di 400 mila euro. Insieme con Udine partecipano al progetto anche Edimburgo (UK), Brighton & Hove (UK), Klaipeda (Lituania) e Grand Poitiers (Francia).

Udine è ormai un punto di riferimento in ambito europeo per le politiche sulla salute, non a caso già da tre anni il capoluogo friulano è capofila dell’Healthy Ageing Subnetwork, il gruppo ristretto di città sull’invecchiamento in salute, istituito nel 2004 dall’Ufficio Regionale per l’Europa dell’OMS con l’obiettivo di progettare congiuntamente interventi finalizzati a migliorare la qualità della vita degli anziani, creare ambienti e reti di supporto, riorganizzare i servizi per rispondere in modo efficace alle esigenze della popolazione anziana. In questo contesto rientrano ad esempio azioni per prevenire le cadute, favorire l’attività fisica, aumentare la copertura vaccinale, sostenere le capacità di cura informale, migliorare le risposte dei sistemi socio-sanitari.

Nel corso dei suoi interventi il sindaco Honsell ha potuto presentare le tante attività realizzate in città attraverso l’ufficio “Città Sane” per promuovere sia la salute fisica degli anziani, come la ginnastica dolce, i gruppi di cammino, la ginnastica a domicilio, l’iniziativa “Vivere i parchi”, il pedibus, sia il mantenimento delle funzioni cognitive, come ad esempio la festa del “Pi greco”, varie tipologie di giochi, le attività di prevenzione quali “Misura il tuo respiro” e il pacchetto di servizi di prossimità No alla Solit’Udine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Canta il coro gospel, più di 10 intossicati finiscono in ospedale

Torna su
UdineToday è in caricamento