Le prime reazioni: Forza Italia contro l'Fvg Pride di Udine

Il coordinatore Cecotti ha inviato un duro comunicato stampa per esporre tutta la contrarietà del partito alla sfilata gay che verrà annunciata ufficialmente domani a palazzo d'Aronco: "Honsell piega la città a finalità ideologiche. Noi crediamo nella famiglia, società naturale fondata sul matrimonio"

"La sconcertante notizia emersa ed anticipata qualche mese fa sul fatto che Udine avrebbe ospitato il gay pride del Triveneto e' stata confermata.  Honsell e la sua giunta si confermano ancora una volta incapaci di rappresentare la cittadinanza con spirito di servizio, si servono invece delle istituzioni per propagandare la loro ideologia.

Sull’immigrazione come sull’orgoglio gay, Honsell piega la città di Udine a finalità puramente ideologiche espressione della estrema sinistra. Noi di Forza Italia disapproviamo questa attitudine della giunta Honsell a strumentalizzare la città e le sue istituzioni, riteniamo l’eventuale patrocinio comunale al GayPride profondamente sbagliato, riteniamo simili manifestazioni espressione di una lettura ideologica della sessualità che non rappresenta minimamente la sensibilità della maggioranza degli udinesi.

Come Forza Italia riteniamo che un’amministrazione debba occuparsi del bene comune, della prosperità della propria cittadinanza, della sicurezza e del decoro , tutte cose che la giunta Honsell non fa, non allestire una permanente propaganda ideologica con il nome (e i soldi) del Comune. Udine soffre infatti di ben altri ( e noti) problemi.

Stefano Cecotti Forza Italia-2Forza Italia crede nella famiglia, “società naturale fondacta sul matrimonio” (art 29 Cost.), cellula base della società, agenzia educativa primaria, primo e insostituibile attore di Welfare, etc.  Sostenere le giovani coppie, facilitare i giovani affinché possano più agevolmente sposarsi, promuovere la maternità, pensare politiche sociali e abitative orientate al bene delle famiglie, puntare a fare di Udine una città amica della vita e della famiglia, questo è il nostro programma. Lasciamo a Honsell i GayPride e le bandiere arcobaleno sulla facciata del municipio certi che nel 2018 gli udinesi diranno basta ad una sinistra incapace e sfacciatamente ideologica."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dà fuoco al marito cospargendolo di benzina, è madre di due ragazzi udinesi

  • Delitto Orlando, Mazzega si è suicidato

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

  • Lorenzo, una vita spezzata a soli 22 anni

Torna su
UdineToday è in caricamento