Bando multimilionario per la Cavarzerani: indignazione unanime

Da destra a sinistra passando per il centro. Tutta la politica regionale contro il nuovo bando destinato a fornire servizi a ben 550 migranti e a far diventare Udine la città con il più grande hub del Fvg. All'interno tutti i commenti negativi sulla vicenda. Fedriga: "Pronti a manifestazioni eclatanti"

Il commento di Luca Minestrelli, portavoce di CasaPound Udine:

"Ciò che ancora di più lascia sconcertati è la cifra di 22 milioni relativa all'appalto per garantire i servizi all'ingente numero di profughi". A dichiararlo in una nota è Luca Minestrelli, portavoce di CasaPound Udine.  "È assurdo - prosegue Minestrelli - che una cifra del genere venga elargita per sostenere le necessità di centinaia di pseudo-rifugiati, a discapito dei moltissimi cittadini che necessitano di sostegno economico e alimentare. CasaPound Udine manifesta il suo forte dissenso nei confronti di chi elargisce milioni di euro per sostenere le spese di sedicenti profughi, mentre vengono penalizzati i cittadini italiani bisognosi".

"Nel corso dell'anno - continua la nota - la Regione Fvg, con il suo assessore Torrenti, ha elargito più volte centinaia di migliaia di euro a favore di iniziative per l'integrazione, non ultima la spesa di quasi centomila euro per attività sportive per i giovani immigrati. Queste sono spese folli che si fanno beffe delle vere necessità dei cittadini che hanno perso il lavoro e che si ritrovano a dover arrancare per arrivare a coprire le ingenti spese per la sopravvivenza".  "CasaPound Italia - conclude Minestrelli - sarà sempre dalla parte degli italiani , come dimostra ogni giorno con azioni a favore dei propri connazionali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Taylor Mega fa il dito medio alla Polizia, cacciata in diretta da Canale 5

  • Nota artigiana udinese scompare da casa: l'appello del fratello

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

  • Addio al dottor Sacco, per anni un riferimento del reparto di oncologia

  • Dopo sette anni di attività chiude la gelateria Grom di Udine

Torna su
UdineToday è in caricamento